Ai Musei Civici si torna a sognare con “Le immagini delle fantasia”

0

MONZA – A Monza si torma a sognare: i grandi ritornano piccini e i bambini rimangono a bocca aperta, per una volta non davanti alla tv e ai videogiochi. Un tuffo nella bellezza e nella suggestione delle immagini dei libri di illustrazione, con la 21esima edizione monzese della mostra “Le immagini della fantasia”, evento di portata internazionale giunto alla 35esima edizione.

Inaugurata ieri, sabato, ai Musei Civici di via Teodolinda (inagibile in questo periodo l’Arengario da sempre palcoscenico dell’evento), la mostra che rimarrà aperta fino al 25 marzo.

La mostra, allestita su più sale e che quest’anno rende omaggio al Giappone, è un autentico tuffo nel mondo dei sogni e della fantasia: immagini non solo da ammirare, ma anche da sfogliare con vecchi e nuovi libri dedicati all’infanzia. Mamma e papà potranno tuffarsi nel mondo dei ricordi con quei volumi un po’ naif tanto in voga negli anni Settanta e Ottanta, accanto ai nuovi volumi, anche tridimensionali, che aiutano i più piccoli a sollecitare e far crescere la loro fantasia.

L’edizione 2018 ci farà viaggiare fino in Giappone con l’esposizione di opere suddivise in quattro sezioni; due delle quali, Panorama e Ospite d’Onore, ospitate rispettivamente nella sala esposizioni temporanee e nella sala conferenze dei Musei Civici.

La sezione Panorama è una collettiva di oltre 30 libri e illustratori da tutto il mondo. Nella seconda sezione l’ospite d’onore di questa edizione è Philip Giordano un giovane italiano che da alcuni anni si è trasferito in Giappone.

Le altre due sezioni della mostra – precisamente la sezione Allievi e la sezione Mukashi Mukashi… c’era una volta in Giappone – verranno ospitate a Palazzo Ghirlanda Silva di Brugherio al Centro Civico Terragni di Lentate sul Seveso.

La mostra, che come sempre richiamerà tantissime scolaresche e famiglie, sarà affiancata anche da una serie di attività e di laboratori creativi dedicati ai più piccoli: tanti gli appuntamenti sia ai Musei civici sia nelle biblioteche monzesi, con il prezioso ausilio degli studenti degli istituti d’arte brianzoli (Nanni Valentini e Preziosine di Monza, e Istituto d’Arte Amedeo Modigliani di Giussano) che hanno allestito l’esposizione, realizzato diverse installazioni e che si trasformeranno in ciceroni in occasione delle visite guidate.

L’ingresso alla mostra e alle attività è libero. Per motivi organizzativi le scolaresche devono prenotare anticipatamente la visite ed è necessario confermare, sempre anticipatamente, la partecipazione ai laboratori.

La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Per ulteriori informazioni e per le prenotazioni inviare un’email a info@museicivicimonza.it o telefonare allo 039.2307126.

Barbara Apicella

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.