Allevi: "Scendo in campo per fare pressing e chiedere i soldi al Governo"

MONZA – Anche il sindaco Dario Allevi scende in campo e, insieme al collega milanese Giuseppe Sala e al governatore Attilio Fontana, fa pressing per l’arrivo della metropolitana lilla in città.

Prenderanno il via nei prossimi giorni a Monza le attività di indagine preliminari in vista della progettazione del prolungamento di M5 da Cinisello al capoluogo della Brianza. I risultati delle analisi sui terreni costituiranno, infatti, elementi utili per proseguire il progetto di fattibilità tecnico-economica attualmente in corso.

L’ufficio tecnico comunale, in particolare, sta autorizzando l’avvio dei sondaggi geognostici, che saranno realizzati in corrispondenza delle future opere principali del prolungamento stesso.

Cinque i punti individuati, che saranno interessati dai prelievi: l’incrocio tra via Marsala e Via Goldoni; Corso Milano; Piazza Trento e Trieste nell’area asfaltata; Villa Reale – pista ciclopedonale, ingresso Serrone Nord; Parcheggio Ospedale San Gerardo.

I sondaggi, eseguiti per conto della società MM incaricata della progettazione, comporteranno parziali restringimenti di carreggiata con recinzioni mobili e segnaletica di cantiere.

“Mentre ci portiamo avanti con la progettazione resta ancora da risolvere il nodo delle risorse – commenta il Sindaco Dario Allevi – Mi unisco al pressing avviato dal Governatore Attilio Fontana e dal Sindaco Giuseppe Sala per sollecitare Roma: è necessario reperire al più presto il finanziamento che ci consenta di rispettare il cronoprogramma che abbiamo già condiviso, per passare davvero dalla carta al cantiere nel 2021: il bisogno di mobilità delle nostre città non può aspettare oltre”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.