Animali e botti di Capodanno: consigli per l’uso

0
Animali e botti di Capodanno
Animali e botti di Capodanno

Animali e botti di Capodanno: nonostante le ordinanze cittadine che in questi anni stanno crescendo, ENPA si rende conto che l’ordinanza ha purtroppo solo un valore simbolico.

E’ infatti praticamente impossibile impedire lo scoppio di botti e petardi sull’intero territorio cittadino.

Per questo ricordare gli effetti che può avere la notte di San Silvestro sugli animali, sia selvatici sia domestici, è quanto mai attuale e Enpa ha rso noto i suoi consigli per stare vicino ai propri animali nella nell’ultima notte dell’anno.

I fuochi artificiali, specie in piena notte, provocano negli animali danni inimmaginabili: negli uccelli, ad esempio, un botto causa uno spavento tale da indurli a fuggire dai dormitori e volare nel buio anche per chilometri per poi andare a morire sfracellandosi su muri, alberi o cavi elettrici. Quelli che riescono ad atterrare o a posarsi su qualche albero spesso muoiono assiderati per le rigide temperature invernali o per la mancanza di un riparo.

Negli animali di allevamento come mucche, cavalli e conigli, lo spavento provocato dalle esplosioni può provocare nelle femmine gravide addirittura l’aborto.

Come proteggere il proprio amico

L’uomo ha una percezione uditiva compresa tra le frequenze denominate infrasuoni, intorno ai 15 hertz, e quelle denominate ultrasuoni, sopra i 15.000 hertz, mentre quella dei cani arriva a circa 60.000 hertz e quella dei gatti 70.000 hertz.

Ecco perché nei gatti e nei cani un botto determina un forte stress e spavento che li spinge a fuggire da giardini e recinti, per allontanarsi il più possibile dalla fonte del rumore, finendo coinvolti in incidenti stradali con gravi danni per loro e pericolo per la circolazione.

Per le famiglie che hanno un animale domestico, quindi, ecco alcuni piccoli ma utili accorgimenti per alleviare il disagio dello “scontro” tra fra animali e botti di Capodanno:

– Nei giorni cruciali  tenete temporaneamente chiusi gli animali in un luogo sicuro e protettivo.

– In casa, il volume dello stereo o della tv un po’ alto è più familiare agli animali e copre altri rumori esterni.

– Uscite con il vostro cane sempre al guinzaglio, mantenete per primi un atteggiamento neutro e sereno, ignorando le manifestazioni di paura dell’animale per non rafforzarne il comportamento.

– Non ricorrete al fai da te: eventuali sostanze a effetto sedativo o tranquillante vanno date solo dietro consiglio veterinario.

– Sembra ovvio, ma ricordiamo a tutti di non portare, per nessun motivo, i propri quattrozampe agli spettacoli pirotecnici. Voi vi divertireste, i vostri amici sicuramente no!

Insomma, l’incontro fra animali e botti di Capodanno rischia di essere un problema non indifferente, ma un po’ di attenzione da parte dei padroni può limitare i danni…

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.