Arena: ‘Via Asiago? Tocca al Prefetto sistemare i migranti in altri Comuni’

0
Pd: "Via i profughi da via Asiago, ma non per merito di Allevi"

MONZA – L’assessore Federico Arena non si arrende all’aut aut del prefetto Giovanna Vilasi e alza la voce: “I profughi devono essere trasferiti in toto dalla palazzina che ha patito abbastanza. Devono essere mandati fuori da Monza, la nostra città ha già subito e non ci sarà una seconda via Asiago. È il prefetto che deve trovare loro una sistemazione in altri Comuni del territorio”.

È categorico il giovane assessore del Carroccio che in settimana, in occasione di un incontro in prefettura, era tornato sulla questione del condominio di San Rocco che da due anni ospita decine di migranti. Giovanna Vilasi era stata chiara: via i profughi da via Asiago solo se il Comune troverà loro una sistemazione alternativa.

Una risposta che per Arena aveva il sapore dello scaricabarile, commentando fin da subito al nostro giornale che “lo Stato è assente e la palla la scarica sui Comuni che non hanno i soldi per accollarsi i problemi arrivati dall’alto”.

Una cosa è certa: l’amministrazione comunale non sposterà i migranti da via Asiago in altre palazzine della città.

Monza ha pagato un prezzo altissimo e non merita di replicare questa situazione – ha precisato Arena – La nostra città supera il coefficiente di profughi per abitanti”.

Rimandando così la patata bollente al prefetto. “Glielo chiederemo nuovamente: i profughi da via Asiago devono essere allontanati e trasferiti fuori dalla città – conclude – è una richiesta più che legittima, è il prefetto che deve trovare loro una sistemazione negli altri Comuni. Se questa richiesta non dovesse essere accolta siamo già al lavoro per studiare alternative, sempre utilizzando i principi della legge, perché il prefetto trasferisca i profughi fuori da Monza”.

Barbara Apicella

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.