Botte all’addetto alla sicurezza per rubare all’Esselunga: sedicenne in carcere

0

VIMERCATE – E’ andato al supermercato per prendere l’occorrente per un ottimo spuntino, è andata a finire che gli hanno garantito anche vitto e alloggio. Al carcere minorile “Beccaria” di Milano. Lì un albanese di 16 anni, residente a Cornate d’Adda, è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria dopo aver malmenato l’addetto alla sicurezza dell’Esselunga per rubare prodotti alimentari.

Il terzetto ha fatto il suo ingresso nel pomeriggio di giovedì nel supermercato di via Toti. Il loro modo di fare era un po’ sospetto, però, tanto che all’uscita l’addetto alla sicurezza ha preferito dare un’occhiata alla loro borsa.

La reazione dei tre è stata violenta: pugni e spintoni per poter raggiungere la porta e fuggire. Sul posto sono arrivati i Carabinieri della stazione cittadina che, raccolte le testimonianze e le descrizioni, si sono messi alla ricerca dei tre malviventi. Uno, il ragazzo di 16 anni, è stato intercettato poco più tardi in via Cavour.

Arrestato per rapina, è stato portato a Milano al carcere minorile. Cacia aperta per rintracciare anche gli altri due e consegnarli alla giustizia. L’addetto alla sicurezza, invece, dopo aver battuto la testa quando è caduto a terra, è stato portato in ospedale. Per lui un trauma cranico e una distorsione cervicale con prognosi di sette giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.