Botti Capodanno a Monza, anche quest’anno è un no. La guida

0
Botti Capodanno a Monza
Botti Capodanno a Monza

Botti Capodanno a Monza: no petardi e fuochi d’artificio nei luoghi  aperti al pubblico in occasione dei festeggiamenti di San Silvestro a Monza.

Come nel 2017, Dario Allevi ha firmato l’ordinanza sollecitata dal consigliere Paolo Piffer (Civicamente), ENPA e Movimento Animalista oltre che dalle associazioni ambientaliste.

Il provvedimento scatta da oggi fino a tutto l’1 gennaio 2019 e riguarderà  il centro storico di Monza, Parco e Villa Reale, l’ospedale, i centri e istituti di cura, parchi e giardini entro 300 metri dagli ingressi, le aree mercatali nei giorni e nelle ore di svolgimento del mercato con estensione ai 150 metri dalla delimitazione dell’area, i luoghi di culto, luoghi di aggregazione e di ritrovo, pubblici esercizi entro 50 metri dagli ingressi.
Botti, petardi e fuochi d’artificio non sono solo rumorosi, ma anche inquinanti: l’ordinanza, infatti, richiama anche l’impatto ambientale delle polveri sottili, con particolare riferimento al PM10.

L’ordinanza Botti Capodanno a Monza prevede per i trasgressori una sanzione amministrativa da 150 a 450 euro. Il provvedimento dispone anche il sequestro cautelare e la confisca dei prodotti e dei materiali pirotecnici e dei mezzi utilizzati per commettere la violazione.

Per la notte di San Silvestro (31 dicembre), il Comando di via Marsala ha raddoppiato gli agenti in servizio nelle pattuglie esterne, per un maggiore presidio del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.