Brianzacque: ripartito il countdown per completare i lavori al depuratore

0
Brianzacque: ripartito il countdown per completare i lavori al depuratore

MONZA – “Per fine anno, termineremo anche i lavori della sezione ossidazione, ultimo step dell’adeguamento dell’impianto di San Rocco. Le attività di cantiere sono andate avanti senza sosta per tutta l’estate ed entro fine anno la ristrutturazione del depuratore di San Rocco rientrerà nel capitolo delle cose fatte”. Parola del presidente di Brianzacque, Enrico Boerci. Dopo la copertura della seconda vasca di sedimentazione primaria, resta in corso la riqualificazione della sezione di ossidazione. Attualmente, lo stato di avanzamento dei lavori, in quello che viene considerato il cuore dell’impianto, è pari all’ 80%.

Archiviata a metà luglio la sigillatura della coppia di invasi per la sedimentazione dei fanghi, è ripartito il count down che, anche in questa terza e ultima fase dell’importante intervento, calcolerà i giorni che mancano alla conclusione del cantiere. Una sfida, voluta dagli stessi vertici aziendali di BrianzAcque, proprietaria e gestore dell’impianto, per permettere alle istituzione e ai cittadini di controllare la tempistica di esecuzione dell’opera e di dimostrare che, anche un’azienda pubblica può essere efficiente tanto quanto un’impresa di natura privata. I lavori sulla sezione di ossidazione biologica si sta concretizzando con l’ applicazione alle 16 vasche della tecnologia a fasi alternate.

Apparecchiature e metodologie ormai superate vengono man mano sostituite con nuovi sistemi ad alta efficienza energetica. Tre le finalità: abbassare i parametri allo scarico ai limiti più restrittivi imposti dal Regolamento di Regione Lombardia, contrarre i costi di gestione e abbattere le esalazioni, obiettivo in parte già raggiunto con la copertura delle due vasche di sedimentazione.

I lavori di ammodernamento sull’impianto di Monza, san Rocco, tra i più grandi d’Italia e della Lombardia, sono iniziati a metà dicembre 2015 e prevedono un impegno di spesa di circa 12 milioni di euro. Il cantiere interessa solo le strutture esistenti e viene eseguito con l’impianto in funzione, così da assicurare continuità al servizio di depurazione dei reflui ai cittadini della Brianza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.