In casa 32 chili di cocaina: 9 anni di carcere per ognuno dei due fratelli

0

INVERIGO – Stessa famiglia, stesso domicilio, stessa attività illecita. E uguale pure il destino: 9 anni di carcere ciascuno. Così ha deciso Maria Luisa Lo Gatto, Giudice dell’udienza preliminare, nei confronti di due fratelli albanesi residenti in città, di 31 e 33 anni, trovati in possesso di ben 32 chili di cocaina.

L’operazione, condotta dalla Guardia di finanza del Nucleo di Polizia tributaria di Varese, aveva permesso di individuare i due e l’ingente carico di stupefacente, marchiato con la scritta “Duce”, proveniente dall’Olanda.

I militari erano riusciti a risalire ai due extracomunitari e alla loro auto. Quando era scattato il blitz, con la ragionevole certezza che i due fossero effettivamente implicati in questo traffico internazionale di stupefacenti, nella loro abitazione non era stato trovato nulla. O, meglio, in casa nemmeno un grammo di droga bensì le chiavi di un box affittato altrove e utilizzato come magazzino.

In un armadio, infatti, erano custoditi ben 32 chili di cocaina suddivisa in 29 panetti. Immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 4 milioni e mezzo di euro. I due, entrambi disoccupati, erano inoltre in possesso di 235 mila euro in contanti.

Arrestati e finiti sotto processo, hanno chiesto il rito abbreviato per ottenere uno sconto sulla pena. Il Gup ha deciso 9 anni di reclusione ciascuno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.