Case Aler di San Rocco: inquilini senza garage, ma i lavori iniziano nel 2018

1
case aler di san rocco inquilini senza garage ma i lavori iniziano nel 2018

MONZA – Case Aler di San Rocco: gli inquilini aspettano gli operai sperando di poter ritornare il prima possibile in possesso dei loro garage. Ma i lavori inizieranno soltanto dopo le feste di Natale.

Dopo anni di proteste per richiedere interventi per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei garage delle palazzine di via Fiume, Monfalcone e Zara nei mesi scorsi l’Azienda Lombarda per l’Edilizia Residenziale ha ottenuto dal Pirellone un finanziamento di oltre un milione e mezzo di euro per la sistemazione di 286 box nel complesso popolare di San Rocco.

Un cantiere importante, suddiviso in due lotti, con la necessità da parte degli inquilini di liberare i garage. I primi a lasciare liberi i box sono stati i residenti di via Monfalcone 9 e di via Fiume 23. “I problemi si sono fatti subito sentire – hanno spiegato i residenti – Nella zona, naturalmente, non ci sono sufficienti posti auto per gli oltre cento garage sgomberati. Alcuni inquilini hanno dovuto affittare il box altrove, altri affittare depositi dove lasciare ciò che avevano nel garage. Il problema è che, ad oggi, i lavori non sono ancora iniziati”.

E la preoccupazione sale per i residenti del secondo lotto interessato dai lavori entro il 31 dicembre dovranno liberare i loro garage e consegnare le chiavi. Ingolfando in questo modo strade già al collasso per mancanza di posti auto.

Quando inizieranno davvero i lavori di sistemazione così da poter rientrare il prima possibile in possesso dei nostri garage? – sollecitano i residenti – I lavori non sono ancora iniziati, ma noi già da due mesi ci stiamo accollando le spese straordinarie di nuovi affitti, o rischiamo di prendere la multa durante i giorni di pulizia della strada. Non sarebbe stato meglio farci liberare i box solo in prossimità del reale avvio dei lavori?”.

Sulla tempistica del cantiere è intervenuto direttamente Alessandro Dal Ben, presidente Aler Varese, Como, Monza e Brianza, Busto Arsizio: “I box presentano attualmente uno stato di degrado e problemi di infiltrazioni dai piazzali sovrastanti e necessitano pertanto di ripristini per la messa in sicurezza, sia da un punto di vista strutturale, sia per la conformità alle vigenti norme di prevenzione incendi – spiega – Per il primo lotto dell’intervento, che riguarda le due autorimesse di via Monfalcone 9 e via Fiume 23 per complessivi 108 box, sono state effettuate le operazioni di sgombero e blocco degli accessi al fine di verificare lo stato dell’arte e poter dare il via ai lavori che, considerata l’imminenza delle festività natalizie, è prevista nei primi giorni di gennaio”.

Terminata questa prima fase sarà la volta del secondo lotto con l’avvio dei lavori indicativamente a primavera, ma con lo sgombero dei box entro la fine di questo mese. Nel frattempo da ottobre sono stati annullati i pagamenti dei canoni di affitto dei box del primo lotto e da gennaio quelli del secondo.

Gli inquilini dovranno armarsi di santa pazienza ma dai vertici Aler arrivano notizie rassicuranti: “L’azienda cercherà di minimizzare i disagi che lo svolgimento dei lavori potrebbe arrecare agli inquilini – conclude il presidente – con l’obiettivo di rendere i box nuovamente disponibili, rinnovati, nel minor tempo possibile”.

Barbara Apicella

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.