Ciak d’autore: Morgan è il protagonista

0

MONZA – “Vi racconterò qualcosa di Morgan che nessuno ancora sa, e che nemmeno io so. Per carpire la sua verità misteriosa, il suo mondo nevrotico e istintivo”. Così Mimmo Calopresti descrive il suo ciak d’autore a Monza con Morgan, alias Marco Castoldi, sabato 19 e domenica 20 maggio.

Narrato nei suoi luoghi e momenti, tra musica, genio, energia e fragilità, il musicista e cantautore sarà infatti il quinto protagonista di Cani Sciolti, la serie di ritratti di artisti senza etichette né redini, firmata dal regista calabrese-torinese, e prodotta da Loft Produzioni, la nuova piattaforma tv della Società Editoriale Il Fatto.

La serie, tra le più scaricate e viste su Loft Tv, annovera già i ritratti di Abel Ferrara, Omar Pedrini, Eduard Limonov e Valeria Bruni Tedeschi: le prime due puntate sono già state trasmesse a febbraio; le altre, insieme anche alla monografia su Morgan, saranno in programmazione da fine maggio in poi.

Le riprese di Calopresti con Morgan (“istantanee di vita”, le definisce il regista) avverranno a Monza, città del musicista. Sabato 19 maggio la telecamera seguirà l’artista tra backstage e palco, in occasione dell’atipico concerto serale che terrà al “Bloom” di Mezzago, insieme al musicista rock inglese Megahertz (Concerto Bioelettrico: ore 22, apertura al pubblico; ore 23, inizio concerto).

Domenica 20 maggio Calopresti scoprirà Morgan nei suoi luoghi in città. La realizzazione di Cani Sciolti a Monza con Morgan ha il coordinamento di Old Cinema, piattaforma e hub sulle nuove citylab del cinema (attiva fin dal 2012 nella rilettura cinematografica degli spazi urbani e nell’ottimizzazione delle produzioni cinematografiche), in collaborazione con Andrea Mainolfi, manager di Morgan, e l’Associazione Hemingway & Co., cuore pulsante della vita culturale cittadina.

Mimmo Calopresti, regista del “cinema verità” e maestro del documentario, autore di capolavori come La seconda volta, L’abbuffata e Preferisco il rumore del mare, pone il suo sguardo incontaminato e aperto anche su un “cane sciolto” di razza come Morgan: storico leader dei BluVertigo, noto e amato dal grande pubblico come giudice di X Factor, ma soprattutto raffinato cantautore, poeta, musicista, polistrumentista, sperimentatore di linguaggi del rock e del pop elettronico, tra canzone italiana d’autore e avanguardia.

Un protagonista indiscusso degli ultimi 25 anni della storia italiana dello spettacolo, tra vette, eccessi, cadute e sorprendenti rinascite.

“Con Morgan, come con gli altri artisti, ho dovuto instaurare un rapporto vero, fatto di fiducia, intimità, di complicità –  afferma Calopresti – Già da prima lo apprezzavo come artista, e inoltre abbiamo amicizie comuni, ma Old Cinema ha fatto il resto: è stata la mia carta d’identità per passare il confine con lui. In fondo» continua il regista «questa è la mia intrusione nella vita di personaggi anticonformisti, che stanno al mondo in un modo non classificabile, se non attraverso la loro stessa storia. Per questo, per catturare la loro verità, faccio in modo di essere molto presente nelle riprese. Così non devono mai recitare davanti alla telecamera: lo faccio io al posto loro, cercando ogni volta di scoprire qualcosa che io stesso non so”.

“Il nostro auspicio è che Cani Sciolti rappresenti il primo passo per costruire una cinematografia possibile a Monza, tra cinema, piattaforme tv e musica – afferma Ambra Craighero, fondatrice di Old Cinema – Questa è una città che offre scenari promettenti per imprenditoria e set cinematografici”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.