“Come un gigante spazzolino”: grande successo per la canzone dell’acqua

0

MONZA – Cori e un mare di applausi per “Come un gigante spazzolino”, la canzone dedicata all’acqua e alla sua importanza per il futuro del Pianeta. Il brano, commissionato da BrianzAcque e scritto dal cantautore Pier Cortese con il contributo dei bambini d’Italia, è stato presentato in anteprima assoluta, nel pomeriggio di sabato 26 maggio, allo spazio cinema Metropol di Monza con un concerto illustrato davanti ad un pubblico di grandi e piccini. Un live show, che ha miscelato il messaggio educativo ambientale a magiche emozioni in un crescendo di entusiasmo collettivo.

Un pomeriggio indimenticabile, punto d’approdo del progetto “Il futuro scorre sulle note dell’acqua. Una canzone con le parole dei bambini”, varato da BrianzAcque azienda pubblica del servizio idrico integrato brianzolo e realizzato in collaborazione con l’associazione Officina della Musica e delle Parole, Cimice e Little Pier. Ad applaudire, in prima fila un’ospite d’eccezione come Mara Maionchi. Una presenza non casuale quella della discografica di successo volto storico di X Factor e ora anche nuovo giudice di Italia’s Got Talent, che ha accompagnato il marito, Alberto Salerno, autore di tanti brani famosi, che hanno fatto la storia della canzone italiana e presidente dell’associazione Officina della Musica e della Parole, partner dell’iniziativa.

Aprendo l’evento, Enrico Boerci, Presidente di BrianzAcque, ha detto: “Abbiamo fortemente voluto questo percorso per arrivare a offrire prima ai cittadini brianzoli e poi, a tutti gli italiani la prima canzone italiana sull’acqua realizzata per conto di una azienda pubblica da un artista e con l’ispirazione di centinaia di bambini d’ Italia. Un atto d’amore di chi ha gli occhi ancora puri puntati sulla piu’ pura risorsa della terra. La canzone è una poesia commovente e divertente, che speriamo faccia più strada possibile nelle orecchie e nel cuore di tutti i cittadini piccoli e grandi. Il nostro viaggio lungo lo Stivale, è stato l’occasione per portare la Brianza a raggiungere una nuova eccellenza attraverso la nostra azienda. Siamo una provincia che può essere il traino della ripartenza del Paese. E farlo insieme ai bambini, significa farlo per il futuro”.

“Come un gigante spazzolino” è stata l’ultima canzone del repertorio dello spettacolo nel quale Little Pier con la sua inseparabile chitarra, si è esibito in una varietà di testi che richiamano a valori e tematiche universali come l’amore per il prossimo, il rispetto per la natura e per la vita in generale. Concetti, che puntualmente si ritrovano anche in quella che può essere considerata una dichiarazione d’amore dei bambini per l’acqua, con la molecola dell’H2O presente dalla prima all’ultima strofa, a ricordarci quanto essa sia dono e patrimonio prezioso da tramandare ai posteri. Un pezzo dalla melodia che si ricorda subito, un testo intriso di una leggera ironia per raccontare quante cose e quante storie esistano grazie alla risorsa idrica.
“Come un gigante spazzolino” è l’immagine perfetta per far vedere alle nuove generazioni quale sia l’ambizione principale dell’acqua nel mondo. E: “Ogni goccia d’acqua è una miniera d’oro per chi ha troppa sete” è la frase riassuntiva rispetto alla necessità di oggi di preservarla.

Sul palco del cinema monzese con il cantautore e produttore romano Little Pier, c’erano il coro della Carillon Accademia di Battipaglia, il violinista Andrea Di Cesare e il polistrumentista Michele Ranieri. A corredo del concerto, sul maxi schermo del cinema monzese, l’illustratrice Pepita Matita, ha dato vita ai protagonisti delle canzoni con disegni live, che hanno appassionato il folto pubblico in sala.

Partito da Lesmo lo scorso 17 marzo, il tour lungo lo Stivale di BrianzAcque e di Pier Cortese, noto ai più piccoli come Little Pier, ha fatto tappa a Milano, nel Lazio, in Puglia e in Campania, coinvolgendo 250 piccoli cittadini dai 3 ai 12 anni. Un viaggio che si è tradotto in un’esplosione di fantasia, di gioia, di risate. Di pura energia. Stimolati dai tecnici del laboratorio analisi di BrianzAcque attraverso esperimenti e giochi a quiz, i bambini nel corso dei 5 laboratori di scrittura creativa, hanno fornito tantissimi spunti sull’oro blu del Terzo Millennio, a partire dagli animali che lo abitano, passando dalle sue infinite forme, fino ad arrivare alle cose più divertenti: quelle che non esistono (o meglio, che esistono solo nella fantasia!)

Rivolgendosi ai presenti, Alberto Salerno, Presidente dell’associazione Officina della Musica e delle Parole, ha detto: “Avere a che fare con i bambini è sempre stupefacente e quando puoi fare qualcosa sia per loro che per la musica è la sintesi perfetta. Grazie a BrianzAcque, a Little Pier e a Cimice per aver portato a termine questo meraviglioso progetto. Speriamo che questa canzone sia l’inizio di una consapevolezza sempre maggiore nei confronti di un elemento della natura così importante”.

E Little Pier ha aggiunto: “E’ stata un esperienza unica che mi lascia addosso il bisogno urgente di riviverla. La pulizia dei sentimenti dei bambini, la loro visione innocente e psichedelica del mondo, la purezza e la sincerità dei loro pensieri: sono sempre più convinto che siano linfa vitale per la musica e per l’ispirazione in generale, sia personale, che della vita, e soprattutto del futuro. Grazie a Enrico Boerci e tutto il team di BrianzAcque per questo viaggio bellissimo”.

A tutti gli spettatori, BrianzAcque ha offerto in omaggio borracce musicali con altoparlante bluetooth, un genere di gadget che rispecchia appieno la filosofia del progetto con il pentagramma che sposa l’ ecologia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.