Gaspero: “Più vie e piazze intitolate alle donne”

1

MONZA – Parità di genere, fin dalla toponomastica. Fratelli d’Italia chiede all’amministrazione comunale di intitolare piazze e vie di Monza a donne che si sono distinte nell’arte, nella storia, nello sport o che siano state vittime di femminicidio.

La richiesta è stata inoltrata nei giorni scorsi, in occasione della Festa della donna, per voce della consigliera comunale Marianna Gaspero. Una richiesta che arriva direttamente da uno studio delle mappe della città che su oltre 500 strade, ne individua soltanto 24 intitolate a una donna.

“È evidente, quindi, che anche sul fronte della toponomastica non esiste la parità di genere – spiega Gaspero – il numero delle strade intitolate alle donne continua ad essere troppo esiguo. Il principio di pari opportunità si deve tradurre in azioni concrete di sensibilizzazione, promozione della cultura di genere e riduzione delle diseguaglianze, anche attraverso un impegno forte e costante degli enti locali che si mostrano attenti e sensibili a questa tematica”.

Da qui la richiesta diretta alla giunta Allevi: che la parità di genere, inizi almeno sulla carta toponomastica della città. Di quella città fondata, peraltro, da una donna: la Regina Teodolinda.

B. Api.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.