ROMANO DI LOMBARDIA – Approfittava di momenti di distrazione dei passeggeri dei treni, soprattutto quando si addormentavano durante il viaggio, per impossessarsi dei loro telefoni cellulari. Un marocchino di 22 anni, irregolare in Italia e già conosciuto dalla giustizia, è stato denunciato dai Carabinieri. Dovrà rispondere di furto aggravato e continuato e ricettazione.

Sempre lo stesso modo di agire e sempre sulla stessa linea. Il suo “territorio” erano i treni della Bassa Bergamasca, in particolare in prossimità della stazione di Romano di Lombardia.

Fatale si è rivelato il tentativo di furto nel pomeriggio di domenica. L’extracomunitario è riuscito a sfilare lo smartphone a un passeggero, ma dal treno è stato subito avvisato il 112. I Carabinieri, arrivati in pochi istanti, hanno fatto in tempo a intercettare il ladro.

Dai controlli hanno avuto la conferma. Era in possesso dell’apparecchio rubato, ma anche di altri cellulari risultati di provenienza furtiva. Tutti i proprietari sono stati rintracciati.

Il marocchino, accompagnato in caserma e denunciato, era in Italia nonostante un ordine di espulsione. E’ stato dato nuovamente avvio all’iter per il reimpatrio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome