Imprese artigiane in aumento: in Brianza il settore si tinge di rosa

0

MONZA – La Brianza c’è. Nel nostro territorio le imprese artigiane sono precedute da un segno positivo: un leggero aumento ma che fa ben sperare. Sia per quanto riguarda la fiducia di chi investe e genera lavoro, sia perché sono le donne a trainare la ripartenza con un notevole aumento delle imprese in rosa.

I dati diffusi dall’Unione Artigiani di Milano e Monza e Brianza invitano all’ottimismo. Nell’Area Metropolitana di Milano le imprese artigiane sono ora 69 mila (+0,8%), mentre a Monza e Brianza se ne contano 22 mila (+0,1%). Dato più contenuto nella nostra area, ma comunque in controtendenza rispetto al dato lombardo (-0,5%).

“L’Area Metropolitana Milanese e la provincia di Monza e Brianza – commenta il segretario dell’Unione Artigiani, Marco Accornero – si confermano le due realtà territoriali lombarde in cui pare essere già innescata la ripresa, segnando dati positivi rispetto alle percentuali ancora con il segno meno evidenziate dalle altre province lombarde”.

Gli addetti nelle imprese artigiane sono 538 mila in Lombardia, stabili. Crescono Milano con 129 mila (+0,7%) e anche Monza con 46 mila (+ 0,2%).

I giovani contano 27 mila imprese in regione di cui 8 mila a Milano, l’11%, in linea con il peso regionale. A Monza sono oltre 2 mila. Gli stranieri sono 45 mila in regione, il 18% di tutti gli artigiani e crescono del 3% in un anno. Milano conta 18 mila artigiani stranieri, il 26,5%, +4,8% in un anno.

Le imprese femminili a Milano sono 11 mila, il 16% degli artigiani, un dato in linea con quello regionale, dove sono 38 mila. Crescono del +1,5% in Lombardia e del +2,1% a Milano e Monza +2,4%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.