In fuga con l’escavatore rubato in cantiere: in manette un uomo di 63 anni

0

GHISALBA – Dopo aver commesso un furto notturno in un cantiere, ha tentato un’improbabile fuga in strada alla guida di un escavatore. Un uomo di 63 anni, residente nel lecchese, volto noto alla giustizia, è stato arrestato dai carabinieri. Dovrà rispondere di furto aggravato e possesso ingiustificato di grimaldelli.

Il pregiudicato, approfittando del buio, nella notte tra martedì e mercoledì a Tagliuno si è impossessato di una benna per sollevatore telescopico. Un mezzo pesante da cantiere del valore commerciale di 150 mila euro. A Cologno al Serio, però, è stato intercettato dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Treviglio. E’ nato un inseguimento, prima in strada e poi a piedi, terminato a Ghisalba in un campo agricolo.

Immobilizzato dai militari del “112-Pronto Intervento”, il 63enne è stato quindi dichiarato in stato di arresto. Nella sua disponibilità materiale sono state rinvenute anche diverse chiavi “universali”, utilizzate generalmente per l’accensione di mezzi d’opera come appunto quello recuperato dai militari.

Il mezzo pesante, già in nottata, è stato restituito al proprietario, un imprenditore della provincia di Brescia con un cantiere in opera nella provincia di Bergamo.

L’arrestato nella mattinata di mercoledì è stato accompagnato in Tribunale a Bergamo per essere processato per direttissima.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.