L’ Open d’Italia di golf via da Monza. Scanagatti accusa: “Era solo propaganda…”

0

MONZA – L’ex sindaco Roberto Scanagatti tira fuori il taccuino e inizia ad annotare: la città di Monza, rispetto a quanto è avvenuto nel 2017, non vedrà transitare il Giro d’Italia di ciclismo, non ospiterà gli I-Days che hanno portato musicisti di livello internazionale e, novità di questi ultimi giorni, non sarà nemmeno la sede dell’Open d’Italia di Golf. Il consiglio di presidente della Federgolf, infatti, ha ufficializzato che la 75esima edizione si disputerà nel 2018 al Gardagolf Country Club di Soiano del Lago nel bresciano.

“Mi viene in mente la conferenza stampa dell’anno scorso – afferma Scanagatti -, quando Roberto Maroni annunciò che Monza si candidava ad ospitare la Ryder Cup 2022, il terzo evento sportivo mondiale per importanza dopo le olimpiadi e i campionati di calcio. Scherzava naturalmente Roberto, come spesso gli capita. Ma non era uno scherzo il mezzo milione di euro che il presidente della regione in quell’occasione aveva portato in dono a Franco Chimenti”.

L’ex primo cittadino, che in queste settimane a più riprese ha evidenziato la perdita di eventi di respiro internazionale, stavolta punta il dito proprio sui soldi: “Lo stanziamento della Regione aveva convinto il presidente della Federazione Golf a spostare gli Open 2017 dal Piemonte alla Lombardia. Ora sarebbe interessante sapere se la nuova sede scelta potrà contare ancora sul generoso contributo pubblico di Regione Lombardia. Speriamo non sia così, perché altrimenti la promessa di Maroni “ A Monza gli Open per altri tre anni” era soltanto propaganda e qualcuno farebbe bene a chiederne conto”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.