La città scalda i motori: Monza Gp ai nastri di partenza

0
La città scalda i motori: Monza Gp ai nastri di partenza

MONZA – Si scaldano i motori, la città di Monza si prepara per il fine settimana più rosso e rumoroso dell’anno. Tutto pronto per il Gran Premio 2017 e per la carrellata di appuntamenti della kermesse “Monza Gp – Green Place Slow(e)motion”.

Il taglio del nastro è fissato per giovedì prossimo, 31 agosto, alle 17 in piazza Trento e Trieste con il concerto del Corpo Bandistico città di Monza e l’inaugurazione del Down Town Village. Nel frattempo si animeranno anche le altre piazza del centro: alle 19.30 in piazza Roma la cerimonia del “Premio Confartigianato Motori”, alle 18 in piazza Carrobiolo inaugurazione del lunch room seguita poi alle 20.30 dalla cena sotto le stelle mentre alle 21 in piazza Trento e Trieste concerto show di Davide Locatelli.

Venerdì 1 settembre il divertimento si anima: in piazza Trento e Trieste alle 16 gara di velocità a cura dell’Atletica Monza e alle 21.30 lo spettacolo Lol-Magic Fun Smile; in piazza Roma alle 21 raduno del Vespa Club Monza; in piazza Cambiaghi ci si diverte alle 12 e alle 18 con le esibizione del Moto Club Monza, alle 15 spazio al Moto Trial con il campione Michele Orizio alle 21 dj set con Marvin e Andrea Prezioso; in piazza Carrobiolo invece l’appuntamento è per i buongustai alle 18 l’aperitivo musicale seguito alle 20 dalla cena sotto le stelle.

Sabato 2 settembre i motori si scalderanno fin dal mattino. In piazza Trento e Trieste la festa si accende alle 10.30 con le esibizioni di salto con l’asta a cura di Atletica Monza, alle 16.30 poi gara femminile di salto con l’asta e alle 19 Magic Dance spettacolo a cura di Dancer and Fun di Lissone e alle 21.30 ancora sport con la gara maschile di salto con l’asta.

In piazza Cambiaghi alle 11 circuito per i bambini con le minimoto, alle 15 esibizioni di bike trial con Ivan Bonali alle 18 spazio al Moto Club Monza e alle 20.45 sport con la diretta tv della partita di calcio Spagna-Italia e poi dalle 23 gran festa fino all’alba.

In piazza Carrobiolo invece ancora gambe sotto al tavolo: alle 18 happy hour musicale e alle 20 cena sotto le stelle.

Sport, esibizioni e divertimento proseguiranno anche domenica 3 settembre, giorno del Gran Premio di Formula 1 con dimostrazioni sportive per tutta la giornata. Poi alle 14.30, come tradizione, sarà possibile seguire la gara direttamente dal maxischermo allestito in piazza Trento e Trieste. Al termine della giornata aperitivo e cena sotto le stelle in piazza Carrobiolo.

Per tutta la durata della manifestazione non mancheranno stand delle associazioni, mostre, dimostrazioni, laboratori per i bambini, street food con animazione il tutto logicamente legato al tema dei motori e della Grande Festa della Formula 1.

Galvanizzato l’assessore alla Cultura e al Turismo Massimiliano Longo, al suo debutto in questo grande evento, individuandolo anche come vetrina per promuovere il turismo in città non solo in occasione della gara. “Monza Gp rappresenta una preziosa opportunità di conoscere Monza e il suo straordinario patrimonio artistico, storico e paesaggistico – commenta – il Duomo con il suo Museo, l’Arengario e gli edifici d’epoca del centro storico, la Villa Reale, il Parco, i Musei Civici Casa degli Umiliati. Un patrimonio che, nello specifico dell’arte, è ben rappresentato dal nostro Mosè Bianchi, figura tra le maggiori dell’Ottocento pittorico italiano e a cui è dedicata la mostra “Mosè Bianchi. Ritorno a Monza”. Ma Monza Gp offre anche l’occasione di iniziative culturali specifiche. Ed ecco quindi, per sottolineare il ruolo di Monza nella storia, figuranti in costume d’epoca medievale ad animare il centro cittadino, mentre due distinte mostre rimandano direttamente al tema della manifestazione: la mostra concorso “Monza: la Città, il Parco, l’Autodromo”, che da diversi anni registra la partecipazione di artisti da tutta Italia, e “Michel Vaillant”, esposizione di tavole del celebre personaggio dei fumetti campione automobilistico. MonzaGP è cultura, è turismo, è valorizzazione della città”.

Barbara Apicella

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.