LEGGERE è vivere all’infinito e non stancarsi mai (contributo per Tribù Letteraria Brianza)

0
LEGGERE è vivere all'infinito e non stancarsi mai

Un poliziotto impegnato in un inseguimento stradale a tutta velocità; una fanciulla innocente intrappolata in un tetro castello che aspetta di essere salvata dal suo principe; un vigilante notturno, senza macchia e senza paura, che sorveglia la popolazione e la tiene al sicuro; un pirata che solca i mari seguendo la sua fedele bussola, una mano sul timone e una sul forziere di monete d’oro, suo ultimo bottino; una cacciatrice di demoni che sfida le forze del male senza timore, fendendo colpi di spada a destra e a sinistra, vincitrice solitaria di un combattimento contro centinaia di “mostri”; un mago che agita la sua bacchetta come fosse una prosecuzione dei suoi arti; un detective sulle tracce di uno spietato serial killer; una giovane donna che lotta con i suoi sentimenti e con il suo passato.

LEGGERE è vivere all’infinito e non stancarsi mai

La vita di un attore? Le immagini sparse di una mente confusionaria? I sogni ancora innocenti e ben lontani dalla realtà di un bambino?

No, tutto questo è LEGGERE.

Leggere è poter vivere mille vite in una sola, leggere è essere moltissimi personaggi diversi pur restando sempre noi, leggere è una boccata d’aria fresca in un infuocato pomeriggio estivo, leggere è una coperta di sogni soffice e morbida in una notte d’inverno, leggere è esperienza, leggere è ampliare la propria mente, leggere è crescere, sognare, vivere, amare.

Non esiste sensazione migliore di quella di passare l’intera giornata aspettando il momento di poter finalmente riaprire il nostro amato libro. Per scoprire se le nostre ipotesi si riveleranno esatte: riuscirà la nostra eroina preferita a portare a termine la sua missione? E quel poliziotto, avrà capito chi è l’assassino? Riuscirà ad arrivare in tempo prima che venga uccisa un’altra vittima? La principessa avrà il suo tanto agognato lieto fine con il suo principe? Oppure capirà che non c’è modo migliore che salvarsi da sola? Che i migliori eroi siamo proprio noi stesse?

Un libro non è semplicemente carta e parole nere stampate sopra, no! Il libro è un oggetto magico.

LEGGERE è vivere all’infinito e non stancarsi mai

Il libro è il miglior mezzo di trasporto che esista al mondo. Ben più potente e strabiliante di qualsiasi macchina da corsa, di qualsiasi aereo, di qualsiasi nave da crociera… perché il libro, come una macchina del tempo, è in grado di farci viaggiare nello spazio E nel tempo.

Sì, perché un libro è capace di trasportarti in epoche lontane, lontanissime, tra carrozze, dame e cavalieri, tra baionette, scudi, spade, cannoni, tutti pronti e allineati sulla linea di trincea per dare inizio alla battaglia.
Oppure ancora, in epoche future, di cui adesso non percepiamo nemmeno il sentore, su macchine volanti che dunque si destreggiano nel traffico del cielo, e non più delle autostrade, con insegnanti robotici nelle scuole e datori di lavoro che si presentano in ufficio solo tramite ologrammi.

Tutto questo è possibile e credibile, certo! Perché è un LIBRO a raccontarcelo.

E se qualcuno diffida delle esperienze vissute attraverso le pagine rilegate di un manoscritto …
…beh allora gli racconterò di quando, per salvare il regno sotto attacco nemico, ho cavalcato il mio drago.

Aggrappata alle sue possenti scaglie che lo percorrevano da capo a coda, ho attraversato foreste che sembravano interminabili, inalando il profumo fresco e selvaggio dei pini.

LEGGERE è vivere all’infinito e non stancarsi mai

Ho dato alle fiamme villaggi interi, sentendo sulla mia stessa pelle il calore bruciante del fuoco del mio drago.

Ho sentito l’acqua solleticarmi il palmo della mano mentre mi sporgevo dal dorso del mio possente drago per ammirare le creature che nuotavano sotto la superficie dell’oceano.
Le mie mani si stringevano saldamente alla sua schiena per non scivolare, scossa dal vento che, all’altezza verso la quale volavamo nel cielo, mi scompigliava i capelli e mi graffiava le guance.

Tutto questo è successo realmente, tutto questo è LEGGERE.

Leggere è partecipare ad avventure ogni volta diverse ed entusiasmanti.
Leggere è vivere all’infinito e non stancarsi mai.

Francesca Motta

Se vuoi inviare i tuoi contributi alla Tribù… redazione@quibrianzanews.com

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.