Lite tra vicini di casa: uno riappare con l’accetta in mano

0
Lite tra vicini di casa: uno riappare con l'accetta

LAZZATE – Una lite tra vicini di casa dai toni piuttosto accesi: al culmine dell’esasperazione uno dei due è entrato in casa per ricomparire poco più tardi con un accetta in mano pronunciando minacce di morte. E’ stato denunciato dai Carabinieri.

L’accesa discussione è avvenuta domenica sera in una corte di via Piave. Già da tempo non correva buon sangue tra i due vicini, un uomo di 60 anni, l’altro di 48, entrambi italiani e incensurati. La lite tra loro era frequente, ma mai aveva raggiunti livelli tali da richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Domenica, di fronte all’ennesimo screzio, il più anziano è andato a prendere l’accetta in casa. Non ha neanche toccato il suo vicino. L’ha alzata solo per spaventarlo mentre lo minacciava. L’altro, però, ha telefonato al 112.

Sul posto sono arrivati i Carabinieri della stazione di Meda. Il litigio era già terminato. I militari, però, hanno sentito le due versioni e denunciato il sessantenne per minaccia aggravata e porto abusivo di oggetti atti a offendere.

Ora non è escluso che questi possa a sua volta decidere di querelare il suo vicino. La lite, insomma, potrebbe spostarsi nell’aula del tribunale.

Gualfrido Galimberti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.