Lotta per il quarto posto: Saugella Team Monza in campo a Busto Arsizio

0

MONZA – Partita impegnativa per il Saugella Team Monza. Oggi, domenica 21 gennaio, alle 17 (diretta LVF TV), sul mondoflex del PalaYamamay di Busto Arsizio, le ragazze di Luciano Pedullà affronteranno la Unet E-Work nella quinta giornata di ritorno della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1 femminile 2017-2018. La brillante prestazione espressa mercoledì alla Candy Arena, contro Casalmaggiore, ha dato fiducia e punti alla prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley che ora, con il quinto posto blindato, volge il suo sguardo al quarto, occupato proprio dalla formazione di Mencarelli, e lontano quattro punti.

Per provare a fermare Orro e compagne, Monza dovrà cercare di replicare la bella pallavolo che gli ha fruttato ben nove punti nelle ultime quattro partite. Una pallavolo aggressiva, solida nel muro-difesa, impreziosita dalla verve realizzativa al servizio di Hancock (3 ace nell’ultima partita). Per la Saugella, prima della Final Four di Coppa Italia, oltre a quella con Busto Arsizio, ci sono tre partite importanti: la capolista Conegliano in casa, Pesaro nelle Marche e Filottrano alla Candy Arena.

Intanto, però, il focus di Ortolani e compagne è sulla sfida contro le farfalle. All’andata finì 3-1 per la Unet E-Work, con Monza capace di risalire nel secondo set, dopo aver perso il primo. A passare alla fine, però, furono le ospiti, con Gennari (MVP) e Bartsch (20 punti, 1 ace, 2 muri) scatenate. I lampi di Havelkova e Ortolani (19 e 18 punti a testa) ed i muri di Devetag (5 finali) non bastarono a limitare l’ottima giornata bustocca.

La Saugella è prima nei punti totali (965, seconda Conegliano con 958), seconda negli ace (83, prima Conegliano con 84) e settima nei muri (135, prima Scandicci con 161). Dal punto di vista individuale Ortolani è sempre la top scorer monzese con 266 punti (quarto posto, prima Haak di Scandicci con 320), Hancock la migliore al servizio (26 ace, primo posto davanti ad Haak di Scandicci, seconda con 25) e Devetag e Dixon a muro (31, decimo posto, prima Adenizia di Scandicci con 63).

Per quanto riguarda le avversarie, le ragazze di Marco Mencarelli hanno rallentato la corsa in questo girone di ritorno. Il bilancio al momento, dopo il giro di boa, è di tre sconfitte (in casa contro Novara, Filottrano e Bergamo, al tie-break, fuori casa) e una vittoria, contro Modena 3-1. Per la Unet E-Work fare punti contro Monza significherebbe molto, sia per il morale che per la classifica (in caso di vittoria Monza potrebbe portarsi a meno uno dalle bustocche).

 

“Contro Casalmaggiore  – afferma Chiara Arcangeli, libero del Saugella Team Monza – abbiamo ritrovato un sorriso, che in fondo non avevamo mai perso. Gli stop, e nello specifico quello di Scandicci, fanno parte del percorso in un campionato. Noi stiamo consolidando il nostro gioco ed il nostro equilibrio, partita dopo partita, motivo per cui cercheremo di uscire dal campo di Busto Arsizio con la piena posta. Ci sono tre gare che ci aspettano prima della Coppa Italia, tutte alla nostra portata e che ci aiuteranno a portare il nostro livello di gioco al massimo per poi provare a fare un risultato che tutte ci auguriamo a Bologna. Giocare a Busto Arsizio non è mai semplice: il palazzetto ha spazi grandi e non sarà semplice gestirli. Noi ci proveremo”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.