Monza Family riprende il suo cammino

0
Monza Family
Monza Family

Monza Family: Minori a rischio e famiglie vulnerabili: se ne parlerà mercoledì 13 marzo alle ore 9.30 al Binario 7 in un convegno organizzato nell’ambito del progetto  coordinato dall’Assessorato alle Politiche sociali.

L’obiettivo dell’incontro, promosso insieme alla Scuola italiana di psicologia clinica e forense e all’Azienda Speciale di Formazione Scuola Paolo Borsa, è offrire un supporto a famiglie e operatori rispetto al disagio relazionale degli adolescenti in ambito familiare, scolastico e del tempo libero.

«I casi di difficoltà nella gestione delle relazioni da parte dei giovani sono più frequenti di quanto si possa immaginare – commenta l’Assessore alle Politiche sociali Désirée Chiara Merlini. – Si pensi, ad esempio, all’esplosione del bullismo, anche a causa dei socialIl convegno  sarà un’occasione per una riflessione fra professionisti che operano negli enti, nel mondo della scuola, nel settore socio sanitario, della sicurezza e giudiziario».

La sfida lanciata da Monza Family è infatti riconoscere e affrontare il disagio relazionale e il bullismo e imparare a dialogare» con gli adolescenti attraverso strumenti innovativi.

Spesso le situazioni che possono comportare un rischio per i minori nascono dalle famiglie che presentano difficoltà nell’esercitare il loro ruolo di genitori. È in questi casi che interviene l’Ufficio Famiglie e Minori del Comune di Monza.

Il Servizio, che fornisce anche supporto psicologico e consulenza giuridica alle famiglie, gestisce 430 minori con provvedimenti, civili e amministrativi, dell’Autorità giudiziaria minorile; 145 minori con provvedimenti del Tribunale Ordinario (sentenze di separazione conflittuale); 70 minori con procedimento penale minorile (L. 448/88); 300 minori su segnalazione di soggetti terzi (ad es. le scuole) e con accesso spontaneo delle famiglie attraverso il Segretariato Professionale.

Minori a rischio e famiglie vulnerabili è la prima tappa di un percorso educativo che si svilupperà in tre diversi momenti: martedì 2 aprile alle ore 17 all’Istituto Artigianelli (via Magenta 4): Bullismo: una questione di spazio; martedì 7 maggio alle ore 17 presso la società San Fruttuoso Calcio (via Montanari 2): Sport: una questione di appartenenza; martedì 21 maggio alle ore 17 al Binario 7 Percorsi educativi: una questione di consapevolezza e identità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.