Il Pd: “Al Comune arrivano 10 milioni, neanche un grazie alla Giunta Scanagatti?”

0

MONZA – Un Natale milionario per i figli di Teodolinda. Il Comune di Monza si è aggiudicato i 10 milioni di euro che arrivano dai fondi del Patto per la Lombardia e quelli governativi del Bando Periferie.

Una richiesta che era stata avviata dalla precedente amministrazione Scanagatti e che si concretizza in un ricco regalo di Natale che servirà a recuperare il padiglione dell’ex Borsa da destinare poi al liceo artistico Nanni Valentini, a realizzare lo svincolo a due livelli di via Stucchi e di viale Libertà agevolando in questo modo il traffico in una delle aree più congestionate, a costruire il sottopasso ciclopedonale che collegherà la via Einstein con la via De Marchi oltre a realizzare la banchina per l’adiacente fermata ferroviaria Monza Est-Parco, a investire la quota di competenza monzese per il progetto del prolungamento della metropolitana fino alla fermata di Bettola, ad avviare il tanto atteso collegamento tra le vie Gentili e Borgazzi, a riqualificare gli alloggi comunali di via Paisiello, il tratto della pista ciclabile tra le vie Guerrazzi e Montenero e infine a sistemare alcuni locali nell’edificio comunali di via Tazzoli che verrà utilizzato come centro civico.

Un regalo di Natale davvero generoso e il Pd punzecchia l’amministrazione per il totale silenzio calato su questa importante notizia. “Non si dice di ringraziare la precedente Giunta Scanagatti – scrivono i consiglieri piddini Marco Lamperti, Egidio Riva, Paolo Pilotto, Pietro Zonca, Roberto Scanagatti ed Egidio Longoni – Ma almeno esprimere soddisfazione non sarebbe stato male”.

Invitando Allevi e gli assessori monzesi a rimboccarsi le maniche e a iniziare a lavorare per la realizzazione dei progetti che hanno ottenuto i finanziamenti. “Non ci si dica più che i soldi non ci sono – aggiungono – I soldi ci sono, eccome. Adesso datevi da fare per realizzare le opere, in modo tale che il prossimo anno, anziché le palle degli addobbi natalizi che continuano inesorabilmente a cadere lungo le strade, possiate anche voi regalare ai monzesi qualcosa destinato a durare e non a spegnersi una volta passate le feste”.

Barbara Apicella

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.