Più di 7 milioni di gatti presenti nelle case degli italiani: ecco come prendersene cura

0
gatti
gatti

In Italia, si sa, sono milioni gli appassionati di animali, al punto che quelli da compagnia rappresentano una presenza quasi costante nelle case della Penisola. Si parla soprattutto di cani e gatti, le due specie in assoluto più apprezzate dai cittadini italiani. Per quanto riguarda i gatti, questi spesso vengono identificati come più indipendenti, ma bisogna stare attenti: vediamo dunque di scoprire alcuni dati interessanti sulla passione “felina” tricolore e su come prendersi cura dei gatti.

 

Il numero dei gatti in Italia

 

Stando alle stime condotte da Assalco, in Italia si trovano circa 7,3 milioni di gatti domestici contro 7 milioni di cani, anche se si tratta di numeri che possono cambiare in base alle ricerche. Ciò che conta, comunque, è la presenza di una folta schiera di felini, il che testimonia tutta la passione dei cittadini tricolori nei loro confronti. Sono molto diversi dai cani, hanno un carattere più indipendente, e per questo rispecchiano meglio l’indole di certe persone. Quali sono i fattori principali che spingono una famiglia ad adottare un gatto? In primis l’amore nei loro confronti, mentre a livello pratico troviamo gli spazi domestici ridotti, che impedirebbero di prendere un cane. Anche lo stile di vita e il costo di mantenimento pesano. La quasi totalità degli italiani (90%) fa vaccinare il proprio gatto, anche se in pochi lo registrano all’anagrafe. Il vaccino, tra l’altro, è sicuramente uno dei modi per prendersi cura del proprio gatto. Quali sono gli altri?

 

Come prendersi cura di un gatto

 

Il gatto è un animale che ha bisogno di attenzioni particolari e che non va trascurato, anzi: bisogna seguirlo e cercare di farlo star bene quotidianamente. A questo scopo, per prima cosa, vanno sempre tenuti in considerazione i prodotti specifici di veterinaria, reperibili anche online, da dare al proprio gatto dopo aver consultato ovviamente un esperto. Andando al di là dei prodotti in questione, ci sono diversi accorgimenti da prendere, per garantire la salute del micio. Si comincia con l’alimentazione, e anche in questo caso conviene sempre chiedere un consiglio al veterinario. La dieta del gatto può integrare sia le crocchette sia il cibo umido, ma è fondamentale evitare i prodotti low cost, optando per marchi di qualità. Capitolo gioco e socializzazione: il gatto, anche se potrebbe sembrare schivo, in realtà ha bisogno della compagnia del padrone e del gioco, per una questione umorale e per fare attività fisica. Inoltre, è importante tenere le sostanze tossiche lontane dal gatto, come nel caso dei detersivi, e controllare se le piante in casa sono sicure per lui. Un altro suggerimento utile è il seguente: meglio curare in maniera certosina l’igiene della lettiera, e tagliargli le unghie, perché queste ultime possono provocare dei problemi al micio se crescono troppo.

 

In conclusione, i gatti richiedono molte attenzioni e tanto amore, al pari dei cani e di qualsiasi altro animale domestico: bisogna dargli quello di cui hanno bisogno, per farli stare bene tutti i giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.