Ponte San Michele: ecco le soluzioni messe in campo

0
Ponte San Michele
Ponte San Michele

Ponte San Michele: sono diverse le soluzioni messe in campo per alleviare il disagio dei pendolari che soffrono per la chiusura del ponte San Michele.

Innanzitutto Trenord ha confermato la disponibilità ad attivare navette dall’Isola bergamasca verso la stazione di Olgiate Molgora sulla S8 Milano-Lecco, previa verifica con i pendolari circa l’efficacia della scelta rispetto all’opzione della navetta verso Paderno d’Adda. Occorre però considerare che entrambe le linee sono sature, e questo rende molto complicato attuare ulteriori misure.

Regione Lombardia inoltre, come ha recentemente confermato l’assessore Terzi, sta mettendo in campo ogni sforzo anche al di là delle proprie prerogative e competenze per risolvere in parte i problemi della chiusura del ponte San Michele: “Abbiamo convocato il tavolo tecnico a Palazzo Lombardia per contenere i tempi degli iter autorizzativi sui lavori ottenendo un’accelerazione sui permessi relativi agli enti interessati.

Abbiamo inoltre agito sull’attuale Governo affinché nominasse un commissario, in modo da ridurre le tempistiche. Abbiamo finanziato sgravi fiscali a beneficio delle piccole medie imprese e delle attività commerciali e artigiane di Calusco e Paderno.

Abbiamo chiesto e ottenuto – ha proseguito Terzi – l’introduzione di un treno aggiuntivo da Bergamo delle 7.10 che ferma a Verdello, e di un ulteriore treno aggiuntivo con partenza alle 6.01 da Milano Porta Garibaldi e arrivo alla stazione di Paderno alle 6.38 per consentire agli studenti diretti nella Bergamasca di arrivare a scuola in orario. Quindi 3 navette specifiche per gli studenti con partenza da Paderno e arrivo diretto a Ponte San Pietro e Bergamo, oltre alle navette per collegare Paderno a Calusco (37 corse al giorno) per garantire collegamenti tra Bergamasca e Brianza lecchese. Quindi abbiamo chiesto e ottenuto che gli abbonamenti della Bergamo-Milano via Carnate fossero validi per le tratte alternative, oltre al potenziamento dei convogli laddove tecnicamente possibile, ovvero sulla S8 Milano-Lecco (da 6 a 7 carrozze)”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.