Prostitute rapinate: tre uomini in stato di fermo

0

PADERNO DUGNANO – Pugni e ceffoni alle prostitute per rapinarle e portare via l’incasso della serata: tre uomini sono stati identificati e raggiunti dai Carabinieri. Ora si trovano in stato di fermo nel loro domicilio.

Due i casi distinti che i Carabinieri della Compagnia di Desio sono riusciti a ricostruire, entrambi accaduti sulla Nazionale dei Giovi. Quello più recente è dell’1 dicembre. Protagonista un brasiliano di 33 anni residente a Ceriano Laghetto. Aveva fatto salire sulla sua auto una ragazza romena, poi si è fatto consegnare i soldi.

Di fronte alla resistenza della ragazza, ha cercato di soffocarla con uno straccio finché lei gli ha lasciato i 200 euro di cui era in possesso. Lui è poi fuggito a tutta velocità facendo perdere le sue tracce.

Era la seconda rapina in pochi giorni. Perché il 22 altri due uomini avevano avuto la stessa idea. Due trentenni, uno di Ceriano Laghetto e l’altro di Cogliate, con la forza si erano fatti consegnare 300 euro e il telefono cellulare da un’altra prostituta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.