RENATE – Terza sconfitta consecutiva, la quarta nelle ultime cinque giornate, per le Pantere. Continua il digiuno in campionato nel 2018, il Renate viene sconfitto 3-1 dalla Triestina, al termine di una gara che ha visto i ragazzi di Cevoli in gran difficoltà nei primi 45′, chiusi sotto di due reti. Illusorio il primo gol in campionato di De Micheli, gli alabardati resistono ed in pieno recupero calano il tris vendicando il k.o. del “Nereo Rocco”.

Inizio tranquillo della partita che, per la prima metà del primo tempo, non regala emozioni al pubblico presente sugli spalti. Al 20′ la prima conclusione: Coletti prova il gran destro dalla grande distanza, ma Di Gregorio blocca a terra. E’ il segnale del risveglio della Triestina che, quattro minuti più tardi, va in vantaggio: Arma lavora bene il pallone in area e lo cede a Bracaletti, destro dalla precisione chirurgica per l’ex Feralpisalò. Sfera che sbatte sul palo e gonfia la rete.

Le Pantere, in fatto di orgoglio, non sono seconde a nessuno. Subìto il gol, ecco la reazione: un minuto più tardi un destro di Palma dal limite esce davvero di un soffio. La partita sembra accendersi ma, purtroppo, va nella direzione opposta a quella sognata: al 31′ ecco il raddoppio della Triestina. Corner battuto da Bracaletti, Libutti svetta incontrastato e raddoppiano gli alabardati.

I padroni di casa avrebbero la possibilità di accorciare le distanze al 39′ grazie a una carambola in area di rigore. La palla arriva a Gomez che, da posizione favorevole, calcia a lato col sinistro.

Il secondo tempo inizia con una novità, anzi due. Doppio cambio: escono Finocchio e Lunetta, entrano De Luca e De Micheli. Renate ora passato al 4-3-1-2 con Fietta davanti alla difesa e Palma dietro il tandem Gomez-De Luca. I cambiamenti sembrano dare i frutti sperati. E al 12′ finalmente arriva il gol. Punizione dalla trequarti calciata da Palma, De Micheli sbuca nella mischia e con un tocco un po’ “sporco” manda fuori causa Boccanera. Partita riaperta!

In realtà, accorciate le distanze, i nerazzurri faticano a creare occasioni da rete. Il secondo tempo scorre veloce finché, al terzo minuto di recupero, Mensah firma la terza rete degli ospiti mandando le Pantere negli spogliatoi con l’amaro in bocca.

 

Terza sconfitta consecutiva per il Renate, seconda assoluta a domicilio della stagione dopo lo 0-1 contro l’AlbinoLeffe. Pantere che restano così a quota 33, e che mercoledì saranno di scena ad Alessandria (19.30 il calcio d’inizio) per i Quarti di Finale di Coppa Italia. Chi passa affronta il Pontedera in semifinale. Sabato prossimo secondo ed ultimo turno di riposo in campionato, il 24 si resta al “Città di Meda” per il match contro A.J. Fano.

RENATE – TRIESTINA 1-3

RENATE (4-3-3): Di Gregorio; Anghileri, Di Gennaro, Teso, Vannucci; Palma, Fietta, Scaccabarozzi; Finocchio (1′ st De Luca), Gomez, Lunetta (1′ st De Micheli, 20′ st Piscopo, 43′ st Ungaro). A disposizione: Cincilla, Savi, Pavan, Malgrati, Mattioli, Confalonieri, Ferri. All. Cevoli

TRIESTINA (4-3-3): Boccanera; Libutti, El Hasni, Lambrughi, Pizzul (42′ st Grillo); Porcari (32′ st Meduri), Coletti, Bracaletti (42′ st Finazzi); Petrella (21′ st Bariti), Arma (42′ st Pozzebon), Mensah. A disposizione: Miori, Maesano, Celestri, Bajic, Acquadro, Troiani. All. Sannino

ARBITRO: Sig. Natilla di Molfetta (Sig. Palermo – Sig. Falco di Bari)

RETI: 24′ Bracaletti (T), 31′ Libutti (T), 12′ st De Micheli (R), 93′ Mensah (T)

NOTE: Giornata mite e soleggiata. Ammoniti Fietta (R), El Hasni, Pizzul (T). Angoli: 6-3 Renate. Recupero: 0′ pt + 5′ st Spettatori: 350 circa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.