San Gerardo: i regali di Natale per i bambini arrivano dal cielo con i Carabinieri

0

MONZA – Sarà come sempre un momento di grande emozione quello della consegna dei regali da parte dell’Associazione Nazionale Carabinieri ai bambini ospiti all’ospedale San Gerardo. Non mancherà, però, anche lo stupore: perché i regali arriveranno dal cielo. Non è Babbo Natale con la sua slitta, bensì il Nucleo elicotteristi di Orio al Serio che si è messo a disposizione per questo bel gesto di umanità e di affetto compiuto dall’Arma.

La consegna è prevista domani, giovedì 14 dicembre, alle 10. Saranno presenti Vito Potenza, presidente della sezione di Monza e coordinatore provinciale dell’associazione, insieme al Tenente Colonnello Simone Pacioni, Comandante del Gruppo Carabinieri di Monza. Con loro una delegazione di rappresentanti di Carabinieri in servizio ed in congedo.

Entreranno nei reparti della pediatria oncologica dell’ospedale San Gerardo e della Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la Sua Mamma, per portare un regalo ad ognuno dei 130 piccoli degenti. Come ormai da tradizione, per la loro consegna, condizioni meteo permettendo, è previsto il sorvolo e l’arrivo al San Gerardo dell’elicottero del Secondo Nucleo Carabinieri di Bergamo per permettere ai piloti di unirsi alla delegazione.

I regali, generosamente donati dalla Macdue di Villasanta, saranno accompagnati anche quest’anno dai biglietti di auguri appositamente preparati dai detenuti del secondo reparto della casa di reclusione di Bollate, che partecipano al progetto “Arteterapia in Carcere”. Anche loro, con la loro opera manuale e il loro impegno, hanno voluto contribuire all’iniziativa promossa dai rappresentanti dell’Arma a favore di bambini.

“Nell’approssimarsi del Santo Natale – afferma Vito Potenza -, il pensiero, sia nostro, carabinieri non più in servizio attivo, sia del Comando Gruppo Carabinieri di Monza, è stato ancora una volta quello di rivivere l’emozione di entrare in questi reparti per portare un pensiero ai piccoli degenti, al fine di dare loro un segno tangibile di vicinanza da parte di una istituzione che, da sempre, è anche impegnata in iniziative di solidarietà”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.