Seregno e Brianzacque: l’innovazione parte da Berlino

0
seregno e brianzacque
seregno e brianzacque

Seregno e Brianzacque: come a Berlino.

Paragone calzante, perchè nella cittadina Brianzola, BrianzAcque sta mettendo in campo tecnologie innovative ancora poco diffuse in Italia, ma largamente utilizzate in Germania e, in particolare, nella sua capitale.

L’intervento è quello avviato a metà febbraio finalizzato al risanamento strutturale del collettore fognario Sud: quasi 2 km. e mezzo di vecchie condotte sotterranee da riqualificare senza scavi.

L’operazione più visibile è stato l’allestimento di un bypass fognario aereo, gestito da 3 pompe e in grado di trasportare fino a 180 litri di reflui al secondo.

Scopo delle fognature volanti di colore azzurro, comparse in via Bernardo Luini, Baracca, Sabatelli, Marco Polo e Cristoforo Colombo per una lunghezza complessiva di 290 metri è di svuotare il collettore interrato, lasciandolo “libero” per i lavori di risanamento.

Quindi, successivamente, l’azienda appaltatrice, sotto la super visione di BrianzAcque, ha eseguito operazioni di pulizia e nuove videoispezioni che hanno confermato le condizioni di grave ammaloramento delle tubazioni, risalenti agli anni Trenta e usurate da novant’anni di esercizio.

Per il Presidente di BrianzAcque, Enrico Boerci: “Quest’intervento fa leva sulla capacità di innovazione che si sostanzia nell’utilizzo di tecnologie avanzate impattando il meno possibile sulla vita delle persone e sull’ambiente.  Mi fa piacere annunciare che presto, il cantiere sarà oggetto di una visita da parte di classi dell’istituto Mosè Bianchi di Monza. I ragazzi potranno così apprendere e vedere direttamente sul campo l’applicazione della metodologia No-dig  in uno spirito di collaborazione che avvicina il mondo della scuola a quello dell’impresa e del lavoro”.

I lavori hanno raggiunto uno stato di avanzamento pari a un quarto e proseguono spediti, senza intoppi e, ancor più, come in altri casi, senza tutti quei disagi e quelle problematiche che si sarebbero verificate in un ambiente urbano se si fosse utilizzata la tradizionale tecnica con lo scavo a cielo aperto.

Il cronoprogramma per Seregno e Brianzacque prevede una durata lavori di poco più di tre mesi con termine a fine maggio, una tempistica decisamente più rapida rispetto a quella tradizionale. L’impegno di spesa è pari a 3,3 milioni finanziati con i proventi della tariffa delle bollette del servizio idrico integrato, pagate dagli utenti.

Costituito da tubazioni monolitiche ovoidali di dimensioni variabili tra gli 80 x 120 e i 100 x 120 centimetri, il collettore fognario Seregno Sud scorre ad una profondità che oscilla tra i 3 e i 5 metri dal piano campagna. I reflui vengono raccolti e canalizzati nella parte meridionale del Comune e poi si innestano nel collettore di Desio con destinazione finale il depuratore San Rocco di Monza.

Il ricorso alla tecnologia no-dig per Seregno e Brianzacque consentirà il pieno recupero strutturale e funzionale dell’infrastruttura.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.