ARESE – Sono arrivate dalla Svizzera per prendere un po’ di vestiti al centro commerciale di Arese. Senza l’intenzione di pagare. Due ragazze svizzere, nella serata di martedì, sono state arrestate dai Carabinieri. Erano in possesso di capi di abbigliamento per un valore di circa 1.400 euro.

I militari della Compagnia di Rho sono stati chiamati dagli addetti alla sicurezza. Proprio loro, per primi, erano rimasti colpiti dalle due giovani, una di 19 anni e l’altra di 20. Prima di tutto dalla loro bellezza. Ma tenendole d’occhio i vigilantes si sono accorti che il loro atteggiamento era molto sospetto.

Di fatto quando le due sono uscite dal negozio della Primark, sono state immediatamente fermate. Lì si è scoperto che erano riuscite a impossessarsi di vestiti.

All’arrivo dei Carabinieri gli accertamenti hanno permesso di stabilire che il furto era premeditato. Le due non si sono fatte “prendere la mano” al momento, bensì sono partite con l’intenzione di rubare. Erano infatti in possesso di un aggeggio che consentiva di togliere le placche antitaccheggio.

I vestiti sono stati restituiti agli esercizi commerciali. Le due svizzere, invece, sono state portate nelle camere di sicurezza per essere poi processate con rito direttissimo dal Tribunale di Milano nella mattinata di mercoledì.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.