Sottopasso di via Bergamo, il Comune stoppa i ciclisti: fioriere fissate a terra

0

MONZA – Ciclisti giù dalla sella al sottopasso di via Bergamo. Nei giorni scorsi gli addetti del Comune hanno fissato definitivamente i vasi per evitare che i ciclisti scorrazzino a tutta velocità investendo, come già accaduto, i pedoni all’uscita dell’ascensore.

Canta vittoria il consigliere comunale Salvatore Russo (Lega Nord) che si era preso a cuore questa vicenda accogliendo le lamentele di negozianti e pedoni che segnalavano la maleducazione di alcuni ciclisti che, invece di scendere dalla bici e trainarla a mano come prevede il regolamento, sfrecciano a tutta velocità.

Russo aveva sollecitato gli uffici competenti individuando come prima soluzione quella di posizionare alcuni vasi di fiori da poco depositati nei magazzini del Comune proprio accanto all’ascensore obbligando i ciclisti a scendere dalla bici. Un continuo tira e molla con i maleducati che spostavano i vasi ai quali Russo e i negozianti di borgo Bergamo rispondevano riposizionandoli accanto all’ascensore. Fino all’intervento definitivo di pochi giorni fa: i vasi sono stati fissati, è impossibile spostarli.

“Sono molto contento di questa piccola vittoria – commenta Salvatore Russo – Ringrazio per la collaborazione l’assessore alla partita Simone Villa e gli uffici comunali con i quali, a costi zero, siamo riusciti a trovare una soluzione a un problema che si sarebbe potuto trasformare in tragedia. Non è la prima volta che qualcuno, uscendo dall’ascensore del sottopasso, è stato investito dai ciclisti”.

Oggi per Salvatore Russo è arrivata un’altra buona notizia: la sua annosa richiesta di sistemare il marciapiede in via Paisiello all’altezza del civico 32 dove risiede una persona diversamente abile è stato accolta.

B.Api.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.