CERIANO LAGHETTO – “Un treno di pendolari che viaggiano quotidianamente, ma non per lavoro”. Così Ficarra e Picone, nella serata di lunedì 21 maggio, hanno presentato a Striscia la Notizia il servizio dedicato a un triste fenomeno del territorio brianzolo. Inviato sul posto, a Ceriano Laghetto, Max Laudadio per documentare l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Un problema che sta caratterizzando da anni l’area delle Groane, trasformate in un supermercato della droga a cielo aperto, ormai ben noto anche in altre province.

L’inviato del popolare tg satirico di Canale 5 sale sul treno a Saronno. Già in stazione viene avvicinato da un uomo di colore che gli offre stupefacenti (“Cocaina, 70 euro al grammo, è già in bustine”) e che, una volta sul treno, lo chiama in bagno per sniffare la dose davanti a lui.

Laudadio riesce a intervistare alcune persone. Sul treno, con lui, un uomo che arriva addirittura da Verbania e che gli racconta come, ogni giorno, accetti di fare un’ora e mezza di viaggio per procurarsi le dosi. All’inviato di Striscia la Notizia spiegano che gli spacciatori sono presenti già dalle 8 del mattino. Fino alle 23, anche 23.30 o mezzanotte è possibile trovarli.

Uno bene informato racconta anche di una delle recenti maxi retate dei Carabinieri: “Erano in 80, hanno portato via cocaina, eroina, anche 4-5 machete”.

Sceso dal treno, Laudadio non ha difficoltà a trovare i pusher: “Si va nel boschetto – racconta al microfono -, tutti vanno lì. Una vedetta indica la strada (“Al ponticello”, ndr). Davanti si trovano clienti. Poi si arriva dal pusher che fa affari d’oro. Non manca nulla: bilancino, eroina, cocaina… la coda aumenta”.

Alla fine del servizio la spiegazione: “Continuiamo a parlare di tutto questo, perché si possa mettere la parola fine. Torneremo a parlare di questo argomento”. Considerando che si tratta di Striscia la Notizia (famosa per i suoi “nodi al fazzoletto”) possiamo stare certi che le telecamere arriveranno di nuovo nelle Groane. Speriamo per trovare una situazione diversa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.