Stupro di gruppo in vacanza: la ragazza si è inventata tutto

0
Stupro di gruppo in vacanza: la ragazza si è inventata tutto

BERGAMO – Ha fatto inorridire tutta l’Italia raccontando di essere stata vittima di uno stupro di gruppo in vacanza: sette ragazzi che, con violenza, hanno abusato di lei in un’abitazione di Gallipoli. Ora salta fuori la verità: non è vero niente, si è inventata la storia per ripicca nei confronti dei ragazzi.

Ha davvero incredibile questa vicenda, accaduta nel Salento. Protagonista, decisamente in negativo, una ragazza diciannovenne residente in provincia di Bergamo. Ai Carabinieri ha raccontato di avere subito violenza sessuale da parti di sette ragazzi torinesi, che avevano preso in affitto un appartamento per trascorrere la loro vacanza.

I militari, di fronte a un atto così grave, hanno compiuto il primo accertamento di rito accompagnando la ragazza all’ospedale Santa Croce. L’esito? Mai avvenuta violenza. Si è così scoperto che la giovane aveva avuto sì un rapporto sessuale, ma solo con uno dei ragazzi e in modo consenziente.

A quel punto, messa di fronte all’evidenza, ha provato a raccontare che qualcuno dei ragazzi aveva allungato le mani. Altra accusa che viene respinta dai diretti interessati.

Anche i Carabinieri hanno forti dubbi. La loro ipotesi è che la ragazza abbia chiesto ai suoi coetanei di potersi fermare nell’appartamento e, una volta allontanata, si sia inventata tutta la storia soltanto per ripicca.

Ora è lei che rischia davvero grosso. Non solo per le decisioni che prenderanno gli uomini dell’Arma, ma anche per la possibilità che i ragazzi accusati sporgano denuncia nei suoi confronti.

Ma.Mot.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.