Un fiume di libri: a Cesano e a Ceriano arriva il prestito in stazione

0
Un fiume di libri: a Cesano e a Ceriano arriva il prestito in stazione

CESANO MADERNO –  “Le stazioni di Cesano Maderno e di Ceriano Laghetto delle linee di Trenord devono smettere di essere solo un luogo dove attendere i treni per trasformarsi in ambienti dove la cultura abbia un suo spazio, a disposizione dei pendolari e di tutta la cittadinanza”. E’ questa l’idea che ha dato origine all’iniziativa “Un fiume di libri”, promossa dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia (Ambito Territoriale di Monza e Brianza) a nome della Consulta provinciale degli studenti di Monza e della Brianza; idea che, raccolta da Ferrovie Nord s.p.a., viene attuata in forma sperimentale nelle stazioni di Cesano centro e Ceriano Laghetto Groane.

La firma dell’intesa è stata effettuata oggi da Andrea Gibelli – Presidente di FerrovieNord – e da Claudio Merletti – Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di MB -, presso la stazione di Cesano Maderno, nodo di interscambio tra linee S2, S4 e S9.

Sono oltre 150 i libri che, in questa prima fase, sono stati messi a disposizione dalla Biblioteca Civica di Cesano per essere collocati negli scaffali: nella stazione di Cesano centro, in adiacenza alla biglietteria, mentre in quella di Ceriano in posizione riparata lungo la banchina.

Libri che, col BookCrossing, possono essere prelevati liberamente per essere letti e quindi lasciati a disposizione in luoghi pubblici, perché altri ne possano approfittare: la filosofia del BookCrossing è legata infatti proprio alla condivisione dei testi che più ci sono piaciuti, perché ci hanno divertito o arricchito e che quindi desideriamo mettere a disposizione di altre persone.

“Nasce oggi a Cesano Maderno – afferma il sindaco Maurilio Longhin -, nella nostra stazione ferroviaria, una zona di scambio ufficiale (OCZ, official crossing zone) dove si possono condividere liberamente (liberando e prelevando) libri di qualsiasi genere. Bookcrossing significa condivisione di libri, significa leggere un libro e poi decidere di abbandonarlo, per permettere ad altri di leggerlo, di provare e condividere o meno le emozioni ricevute dalla sua lettura. Fondamentale la collaborazione data dalla nostra biblioteca che ha messo a disposizione una ‘base di partenza’ costituita da più di 150 libri; chiunque potrà prelevare il libro di proprio interesse e, una volta letto, riportarlo o lasciarlo ovunque a disposizione di un successivo lettore. Un fiume di libri è una iniziativa di sicuro successo in quanto si inserisce, non nuova, in una rete già consolidata presente sul territorio nazionale ed internazionale, una chicca in più per Cesano che si dimostra sempre più dinamica e vivace sotto tutti gli aspetti”.

La proposta della Consulta provinciale studenti di Monza e Brianza – che rientra tra gli obiettivi prioritari che le istituzioni scolastiche per lo “sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità, della sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle attività culturali” – potrebbe contribuire in maniera significativa a rendere le stazioni ferroviarie parti del patrimonio sociale collettivo da vivere e da sostenere.

L’iniziativa Un fiume di libri è patrocinata dalle amministrazioni comunali di Cesano Maderno e Ceriano Laghetto, dalla Provincia di Monza e Brianza e da Parco Groane.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.