Biblioteca di via Zuccoli, la dimostrazione che i quartieri contano quanto il centro storico

0
Biblioteca di via Zuccoli, la dimostrazione che i quartieri contano quanto il centro storico

Monza, Biblioteca di via Zuccoli: approvato il progetto definitivo.

La Giunta stanzia 460 mila euro per la riqualificazione degli spazi, la messa a norma degli impianti e una maggiore efficienza energetica.
In autunno il progetto esecutivo ed entro fine anno il bando.

Un investimento di quasi mezzo milione di euro per «rifare» la Biblioteca civica di via Zuccoli. Lo ha messo nero su bianco la Giunta, martedì 30 luglio, con l’approvazione del progetto definitivo.

 

Una biblioteca che guarda al futuro

«Diamo forma a una nuova idea di biblioteca – hanno spiegato il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore ai Lavori Pubblici Simone Villa – Una struttura “green”, con interventi che ridurranno l’impatto ambientale e suddivideranno in maniera innovativa gli spazi su due livelli, com’era in origine. Questi interventi uniranno le funzioni tradizionali della biblioteca con servizi a forte contenuto tecnologico. Vogliamo riportare al centro della vita sociale di Cantalupo questo luogo, che deve diventare un vero e proprio punto di riferimento del quartiere, accessibile a tutti, in cui investire del tempo».

Biblioteca di via Zuccoli, la dimostrazione che i quartieri contano quanto il centro storico

La Biblioteca del quartiere Cantalupo, all’incrocio tra via Zuccoli e via Brunelleschi, è un edificio costruito nella prima metà degli anni Sessanta nell’ambito dei piani di edilizia popolare dei fondi «G.E.S.C.A.L.» («Gestione Case per i Lavoratori»). L’edificio si sviluppa su due piani, seminterrato e rialzato.

 

Gli interventi

Il progetto prevede quattro ambiti di intervento. Il primo è una riorganizzazione degli spazi ripristinando il collegamento originario tra i due piani e eliminando le barriere architettoniche. Ciò consentirà di raddoppiare gli spazi a disposizione degli utenti (dagli attuali 220 mq. a 440 mq.) attraverso uno sviluppo più moderno e innovativo dei servizi bibliotecari, con spazi per la consultazione e l’uso delle nuove tecnologie. La seconda area riguarda la riduzione del consumo energetico dell’edificio con l’installazione di infissi a bassa trasmittanza termica, cioè in grado di ridurre la dispersione. Il terzo ambito di intervento prevede l’adeguamento normativo degli impianti tecnici (igienico – sanitario e antincendio). Infine, una parte importante delle risorse stanziate (90 mila euro) sarà destinata alla rimozione degli elementi inquinanti, l’amianto nelle colle dei pavimenti e il gas radon nel piano interrato.

«Lo scorso marzo – ha sottolineato l’Assessore Simone Villa – avevo incontrato la Consulta Cederna-Cantalupo proprio nella sede della biblioteca per spiegare il progetto preliminare. In quella occasione avevo preso l’impegno di passare dalle parole ai fatti. In poco più di quattro mesi siamo in grado di mantenere la promessa e procedere. Per questa Giunta la città è policentrica e i quartieri contano quanto il centro storico: con questi progetti lo dimostriamo concretamente».

Biblioteca di via Zuccoli, la dimostrazione che i quartieri contano quanto il centro storico

 

I prossimi step

Entro l’autunno sarà presentato il progetto definitivo e, poi, entro fine anno sarà pubblicato il bando. I lavori inizieranno nei primi mesi del 2020 e si stima avranno una durata di circa nove mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.