Briantea 84: inaugurati al Palameda gli erogatori di Brianzacque

0
Briantea 84
Briantea 84

In occasione della finale di Supercoppa Italiana Fipic (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina), giocata l’altro ieri,  sono stati inaugurati ufficialmente gli erogatori dell’acqua al PalaMeda di Meda.

Briantea84, infatti, ha sviluppato il progetto “#RISPETTIAMOCI” con il patrocinio del Comune di Meda nell’ambito del bando promosso da BrianzAcque con la volontà sempre più sentita di accrescere la propria responsabilità sociale nei confronti del territorio in cui si opera.

L’impianto sportivo di Meda, sede delle attività del settore di basket in carrozzina di Serie A e Giovanile della Briantea84, ha già promosso da qualche settimana l’utilizzo di tre impianti di distribuzione dell’acqua, accessibili a tutte le società sportive, agli enti e scuole che usufruiscono del PalaMeda. Alla cerimonia simbolica, erano presenti Enrico Boerci (Presidente di BrianzAcque), Gilberto Celletti (Vicepresidente Brianzacque), Luca Santambrogio (Sindaco di Meda), Stefania Tagliabue (Assessore Sport e Politiche Giovanili di Meda), Martina Cambiaghi (Delegato Coni Monza e Brianza), Alfredo Marson (Presidente di Briantea84) e Francesco Santorelli (atleta UnipolSai Briantea84 Cantù).

Briantea84 vuole impegnarsi in un percorso di progressivo abbattimento dell’utilizzo della plastica all’interno del PalaMeda, mettendo in atto una serie di azioni volte a sensibilizzare tutti i suoi utenti ad un uso responsabile di un bene prezioso come l’acqua.

Enrico Boerci (Presidente e Ad BrianzAcque) – “Sono felice e orgoglioso di “far squadra” con il team di Briantea84, con le scuole e con le altre società che utilizzano questo palazzetto per promuovere insieme un nuovo corso green del tandem acqua e sport. Attraverso gli erogatori offriamo agli atleti e al pubblico la possibilità di abbeverarsi di acqua buona, sicura e controllata a costo zero con impatto ambientale pressoché nullo, così da rendere lo sport sempre più plastic free e da mettere in campo quelle piccole azioni, capaci di fare la differenza per la tutela e la salute  del nostro Pianeta”.

Luca Santambrogio (Sindaco di Meda) – “Una nuova importante iniziativa di BrianzAcque sul territorio ulteriori tre erogatori che gratuitamente offriranno acqua buona e sicura ai frequentatori del Palameda sottolineando anche l’impegno dello sport per un mondo sempre più plastic free. E un plauso ai supercampioni di Briantea84 che ha promosso l’iniziativa #Rispettiamoci che il Comune di Meda fortemente sostiene per una maggiore consapevolezza dell’importanza di un uso responsabile dell’acqua”

Alfredo Marson (presidente di Briantea84) – “Quello che ci aspetta è un cammino lungo e ambizioso che confidiamo possa completarsi di nuovi tasselli e raggiungere una platea sempre più ampia, stagione dopo stagione. Il problema della plastica è ormai all’ordine del giorno in tutte le agende governative e ognuno di noi dovrebbe iniziare a compiere il suo passo. Siamo sicuri che, nel nostro piccolo, questa strada possa condurre ad un futuro più roseo per i nostri figli e nipoti. L’obiettivo principale sarà quello di rendere questo progetto una risorsa per l’intera comunità medese e siamo orgogliosi che l’amministrazione comunale abbia deciso di sostenerci fin dal primo giorno”.

GLI EROGATORI – BrianzAcque, società che gestisce il servizio idrico integrato in Provincia di Monza e della Brianza, ha installato nel palazzo dello sport di Meda 3 erogatori di acqua pubblica per valorizzare l’uso sostenibile di questa preziosa risorsa, essenziale per la vita, ma purtroppo sempre più scarsa. I dispenser forniscono gratuitamente acqua da bere a km.0 nelle versioni liscia e gassata, fresca e ambiente. Una soluzione ecologica finalizzata a modificare stili di vita e modelli di consumo dell’acqua per abbattere i rifiuti (bottiglie in questo caso) e contribuire a migliorare lo stato di salute dell’ambiente in cui viviamo e che abbiamo il dovere di preservare per le generazioni future.

L’acqua distribuita dai 3 self service idrici posizionati all’ingresso dell’impianto e lungo il corridoio dell’impianto sportivo è la stessa del rubinetto di casa. È acqua di rete, fornita dal gestore, ulteriormente affinata attraverso un filtro meccanico che ne trattiene eventuali impurezze grossolane, un filtro a carboni attivi per eliminarne possibili odori e/o sapori sgradevoli migliorandone il sapore e una lampada a raggi UV per la sanificazione finale prima dell’erogazione. Sul sito www.brianzacque.it sono disponibili i valori e i parametri dell’acqua fornita.

Nella foto: il momento dell’inaugurazione degli erogatori di acqua. Credit Fabrizio Diral

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.