Energy Cup: l’energia nello sport di Acsm Agam

0
energy cup

Nei giorni scorsi è stata presentata la seconda edizione del challenge messo in campo da Acel Energie che coinvolge Rugby San Donà, Pallacanestro CANTU’, Calcio LECCO 1912, Pallacanestro VARESE e Vero Volley MONZA che si è aggiudicata la terza season della scorsa edizione.

All’incontro con la stampa hanno preso parte dirigenti e giocatori dei team.

Energy Cup è il campionato che si disputa fra i club legati da una partnership con la società di vendita di luce e gas di Acsm Agam. L’iniziativa, predisposta assieme alla società Promarsa, è un progetto di engagement unico nel suo genere. Coinvolge migliaia di persone nei territori in cui opera Acel Energie, consolidando il senso di partecipazione e i valori della leale competizione sportiva.

La classifica del torneo viene determinata in base ai punti conquistati nei rispettivi rettangoli di gioco (basket, calcio, volley, palla ovale) cui si aggiungono quelli guadagnati dalle tifoserie attraverso i social e il sito dedicato al challenge (energycup.it).

Fruttano punti, infatti, sia i quiz di fedeltà ai colori del team sia i comportamenti virtuosi rispetto alle forniture di energia, quali per esempio l’attivazione della domiciliazione bancaria o la bolletta elettronica: un bonus all’insegna della sostenibilità ambientale che costituisce la linea guida del Gruppo frutto dell’integrazione fra le utilities delle province di Lecco, Sondrio, Como, Varese, Monza, Venezia.

È dunque fondamentale il ruolo riservato ai supporters, che hanno la possibilità di far salire in graduatoria la squadra del cuore (e venire premiati con gadget e pass). La terza season della prima edizione se la è aggiudicata il Vero Volley Monza.

Ora parte la corsa al nuovo titolo.

“L’iniziativa ha riscosso un grande successo e coinvolge un numero crescente di persone nelle diverse aree – ha sottolineato Martin Ignacio Isolabella, responsabile Marketing e Sviluppo Commerciale -. È particolarmente significativa nel momento in cui, con tutte le cautele del caso, siamo proiettati nella ripartenza dopo i mesi difficili della pandemia. Stanno progressivamente riaprendo al pubblico gli impianti e l’evento sportivo, non soltanto simbolicamente, rappresenta bene la voglia di stare insieme e di pensare positivo”.

“Il challenge, così come le tante altre iniziative elaborate a beneficio dell’indotto e della socializzazione, nasce proprio nel modo di fare territorio che caratterizza la nostra azienda: non ci limitiamo a forniture e servizi, vogliamo distinguerci come presenza ben radicata e proattiva e contribuire a generare valore ad ogni livello”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.