Serie A: cosa aspettarsi da Inter e Milan?

0
Serie A: cosa aspettarsi da Inter e Milan?
Serie A: cosa aspettarsi da Inter e Milan?

Insomma, si riparte.

Sembra passato pochissimo tempo da quando l’Inter di Antonio Conte e Romelu Lukaku ha sollevato lo scudetto meritatamente conquistato nella stagione 2020-2021, ma in realtà in quest’estate sono successe tantissime cose: sia a livello extra-Serie A, con la vittoria degli Europei da parte della nazionale italiana e con le straordinarie Olimpiadi disputate dai componenti della truppa azzurra, sia a livello interno, con l’Inter cha ha dovuto abbandonare sia i due singoli sopracitati che Achraf Hakimi. Si riparte dunque con un grande equilibrio: scommettere online non è mai stato così complicato sulla prossima stagione della Serie A, con l’Inter che ha annullato il proprio vantaggio nei confronti della Juventus e con le altre contendenti pronte ad inserirsi.

La Juve sembra infatti la squadra da battere, con il ritorno in panchina di Massimiliano Allegri, ma non ha fatto mercato e dunque dovrà cercare di migliorare solo tramite gli insegnamenti impartiti dal proprio tecnico. L’Inter ha però perso tantissimo a livello tecnico con le cessioni che è stata costretta a concludere, e nonostante gli arrivi di Simone Inzaghi e Hakan Calhanoglu, oltre alle tante altre novità che porteranno gli ultimi giorni di mercato nel reparto offensivo, la squadra nerazzurra parte insieme alle altre contendenti dietro alla Juventus, almeno sulla carta, nella conquista del prossimo scudetto, che per l’Inter sarebbe oltretutto il ventesimo.

Il Milan prosegue invece in una ventata di sano e giustificato ottimismo, nonostante il valore complessivo della rosa rimanga quello che è e, anzi, in quest’estate la squadra rossonera abbia perso due pezzi da novanta del proprio sistema di gioco: proprio quel Calhanoglu passato ai cugini rivali ma soprattutto Gianluigi Donnarumma, passato al Psg che in questa sessione di mercato ha decisamente sbaragliato la concorrenza nella costruzione di una squadra che possa vincere la prossima Champions League.Il ritorno di Tomori e Brahim Diaz, l’arrivo di Giroud e in generale la conferma delle certezze per mister Pioli, vale a dire Ibrahimovic, Kessie, Bennacer e Theo Hernandez, non possono che presentare il Milan come credibile competitor per la prossima stagione per la qualificazione in Champions League, probabilmente non per lo scudetto.

La forbice tra le prime sette pare essersi ulteriormente accorciata, complice la sostanziale assenza di rinforzi per le prime della classe, mentre Atalanta, Lazio e Roma hanno regalato ai propri allenatori dei colpi interessanti e che anzi rinforzano sensibilmente queste tre compagini. A loro si aggiunge il Napoli di Luciano Spalletti, che a fari spenti rappresenta probabilmente l’alternativa più credibile alla Juventus insieme ad Inter e Atalanta. Queste quattro sembrano, sulla carta, le squadre che partono favorite per un posto in Champions League, ma i rossoneri e le due squadre romane non possono certo darsi per vinte, e hanno tutte le carte in regola per inserirsi nella corsa ai primi quattro posti. Per quanto riguarda lo scudetto molto sembra dipendere dalla Juventus, ma chissà che il nuovo corso nerazzurro guidato da Simone Inzaghi non possa sorprendere grazie a quell’unità di gruppo contiana che sembra essersi conservata saldamente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.