Serie A, la corsa scudetto torna a Milano: Inter e Milan a caccia del titolo

0
Serie A
Serie A

Quest’anno la lotta per lo scudetto sarà molto più serrata rispetto agli anni passati, sebbene il campionato sia iniziato da poco. Le sensazioni che giungono sono queste: con il Napoli a punteggio pieno, le prime inseguitrici sono le due squadre milanesi del campionato. In sintesi, una larga fetta del titolo (anche) quest’anno passerà dal derby di Milano, con Inter e Milan che – ognuna con i suoi pro e contro – cercheranno di scavare un solco con la propria rivale cittadina di sempre.

Inter: da registrare la tenuta difensiva

L’Inter ha vissuto un’estate difficile: dopo la vittoria dello scudetto dello scorso anno, è stata costretta a vendere alcuni dei suoi prezzi pregiati, a causa della crisi economica della proprietà cinese. Addio, dunque, ad Hakimi e a Lukaku, prontamente rimpiazzati da giocatori del calibro di Dzeko e Dumfries. Non è la squadra schiacciasassi dello scorso anno, ed è orfana di un vincente come Conte, ma Simone Inzaghi piano piano sta trovando la quadra, ricostruendo un’identità vincente sulle basi lasciate dalla scorsa stagione.

Infatti, nonostante alcune difficoltà sul proprio cammino, come la brusca frenata subita all’Olimpico contro la Lazio, su alcune app per scommesse come quella di William Hill, l’Inter resta tra le migliori candidate per la vittoria finale di questo Scudetto. Naturalmente bisognerà valutare come terrà la rosa sul lungo periodo, considerando anche i vari impegni europei. Tra gli aspetti su cui Inzaghi dovrà sicuramente lavorare c’è la tenuta difensiva, dato che l’Inter ha preso quasi quattro volte le reti subite dal Napoli. Non sarà un lavoro troppo complesso per una squadra che possiede dei centrali difensivi del calibro di de Vrij e Skriniar.

Milan, Pioli non pensa agli infortuni e si gode Tonali

Lo scorso anno il Milan è stata la sorpresa che ha stupito tutti: è stato in corsa per lo scudetto per tre quarti di campionato e ha trovato un gioco divertente, con un buon mix di giocatori d’esperienza e giovani. I meriti di Pioli sono stati clamorosi e anche quest’anno la partenza è stata eccellente, se si fa eccezione per i risultati negativi collezionati nel girone (proibitivo) di Champions. I rossoneri, nonostante alcune difficoltà legate agli infortuni, hanno ritrovato in Sandro Tonali una figura chiave, che potrà aiutare nel raggiungimento di ottimi risultati in campionato.

Diverso, invece, il discorso su Kessie, su cui aleggia lo spettro del parametro 0 in estate. Pioli però sa come fare di necessità virtù, sebbene sia arrivato qualche preoccupante scricchiolio. Con queste problematiche resta da capire come il gruppo riuscirà a gestire un novembre di fuoco, con tanti assenti lungodegenti e con la fatica che inizia a farsi sentire. I tifosi rossoneri sperano nel ritorno del miglior Ibrahimovic, visto durante la scorsa stagione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.