“Biglietto sospeso”: a Monza il teatro è solidale

0
"Biglietto sospeso": a Monza il teatro è solidale

Il Teatro Binario 7 di Monza, polo culturale cittadino dedicato alla prosa contemporanea, alla musica e al teatro per famiglie, adotta l’iniziativa solidale del biglietto sospeso: lo fa con la collaborazione del Comune di Monza, della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza e del Centro di Servizio per il Volontariato di Monza Lecco Sondrio.
L’iniziativa, già sperimentata in alcuni teatri di Palermo, Torino e Bologna, approda per la prima volta in Lombardia.

Come funziona
Sulla falsariga della tradizione napoletana del caffè sospeso, per cui l’avventore di un bar decide di consumare un caffè ma di pagarne due lasciandone uno in omaggio, nel recente passato alcune imprese culturali italiane hanno deciso di mutuare questa usanza al teatro per far sì che, attraverso un’iniziativa di solidarietà comunitaria, si possano eliminare le barriere economiche che impediscono alle fasce più deboli della popolazione la partecipazione a eventi culturali.

Il teatro come luogo di inclusione e di aggregazione
Come ha spiegato Gregory Bonalumi, direttore organizzativo del teatro, “il Binario 7 ha sempre creduto nel valore inclusivo del teatro e nella necessità di renderlo accessibile a tutti, adottando negli anni numerose politiche di inclusione, dall’iniziativa A teatro con 1 euro dedicata ai ragazzi, al Vivi dietro le quinte della rassegna per famiglie organizzato nelle biblioteche monzesi fino alla collaborazione con la onlus Il Veliero per l’organizzazione del festival dedicato a teatro e disabilità Lì Sei Vero”.
Ma la forza del Biglietto sospeso è quella di essere uno strumento di aggregazione comunitaria forte, dal momento che è la comunità stessa a prendersi cura di chi ha più bisogno. Da qui la decisione di adottare l’iniziativa individuando quali partner ideali del progetto Fondazione e CSV, che hanno accolto entusiasticamente l’iniziativa mettendo a disposizione le proprie competenze.

“Biglietto sospeso”: a Monza il teatro è solidale

“L’Amministrazione Comunale valorizza la nostra città come ‘capitale dell’inclusione’ e sostiene con entusiasmo l’iniziativa del Biglietto sospeso come occasione che promuove la solidarietà quale pilastro della comunità – ha aggiunto l’Assessore alle Politiche Sociali Désirée Merlini – Individueremo le migliori forme di collaborazione per dare spazio a questa azione, capace di fare crescere nuovi germogli di coesione a Monza”.

A partire dalla Stagione 2019/2020 chi lo vorrà potrà donare un biglietto sospeso, acquistandolo al costo ridotto di 10 euro. I biglietti verranno consegnati a CSV e Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, cui spetterà il compito di individuare, nel loro bacino di utenza, i destinatari dell’iniziativa, in collaborazione anche con il Comune di Monza.

Per ogni biglietto sospeso donato, sia Teatro Binario 7, che Fondazione della Comunità di Monza e Brianza ne mettono a disposizione un altro. Il Comune di Monza farà da cassa di risonanza con la cittadinanza per permettere a tutti di poter usufruire dell’iniziativa.

I cittadini che parteciperanno potranno scegliere liberamente, dal programma della stagione, lo spettacolo e la data della rappresentazione. Chi offre un biglietto sospeso avrà diritto a uno sconto del 50% su due biglietti per uno spettacolo a sua scelta.
Si potranno acquistare online sul sito del Teatro Binario 7 oppure di persona presso la biglietteria.

“Biglietto sospeso”: a Monza il teatro è solidale

CSV a fianco delle associazioni
“Cultura e solidarietà, un binomio vincente e volto al futuro per costruire una società intelligente e sostenibile, su questa traccia CSV di Monza Lecco e Sondrio si impegna da tempo e non perde questa bellissima occasione per collaborare con  le associazioni, gli ideatori e gli organizzatori di questa bella iniziativa”, ha commentato Filippo Viganò, Presidente del Centro di Servizio per il Volontariato di Monza Lecco Sondrio.

La Fondazione raddoppia
“Nell’ottica di stimolare e di incentivare la partecipazione del pubblico innescando un meccanismo virtuoso – ha spiegato il segretario generale della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, Marta Petenzi – abbiamo deciso di contribuire concretamente all’iniziativa raddoppiando il numero di biglietti donati: ai primi cinquanta biglietti sospesi, la Fondazione ne aggiungerà altri cinquanta”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.